Serie A, le pagelle di Inter-Hellas Verona: rimonta nerazzurra

La squadra di Conte la ribalta grazie alle reti di Vecino e Barella (tra i migliori). Benissimo anche de Vrij, male invece i due attaccanti.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo la delusione in Champions League, l'Inetr si rituffa in una Serie A che la vede al secondo posto dietro alla Juventus: un'eventuale vittoria permetterebbe agli uomini di Conte di scavalcare momentaneamente in classifica, e ci riesce: vittoria in rimonta per 2-1 su un buon Verona grazie alle reti di Vecino e Barella.

Primo tempo come da copione: l'Inter spinge, ma contro la miglior difesa della Serie A non è facile trovare l'imbucata giusta. Cosa che invece riesce a fare il Verona: Zaccagni entra in area e viene messo giù da Handanovic, sul dischetto si presenta Verre che non sbaglia. I nerazzurri da lì alla fine dei primi 45' hanno almeno tre occasioni per pareggiare, ma l'Hellas riesce ogni volta a uscirne indenne.

Nella ripresa l'Inter si scuote e spinge con più convinzione, e al 65' centra il pari: cross dalla destra di Lazaro, terzo tempo perfetto di Vecino che batte Gunter nel contrasto aereo e insacca. Passano i minuti, i nerazzurri spingono e il Verona si schiaccia sempre di più. Alla fine il gol vittoria lo realizza Barella, che tira fuori dal cilindro un gran destro da fuori area all'82'.

Serie A, rete per Vecino

Serie A, le pagelle di Inter-Hellas Verona

  • Inter (3-5-2): Handanovic 5.5; Skriniar 6, de Vrij 7, Bastoni 5.5; Lazaro 6.5 (85' D'Ambrosio s.v.), Vecino 6.5, Brozovic 6, Barella 7, Biraghi 5.5 (64' Candreva 6); Lautaro 5 (81' Esposito s.v.), Lukaku 5. All. Conte 6
  • Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri 7; Rrahmani 6.5, Gunter 5.5, Empereur 6; Faraoni 6, Amrabat 6, Pessina 6, Lazovic 6; Zaccagni 6.5 (50' Tutino 5.5), 14 Verre 7 (64' Henderson 6); Salcedo 5.5 (84' Stepinski s.v.). All. Juric 6

I migliori

Barella 7

Tanta intensità in mezzo al campo, partita sufficiente, il solito impegno. Poi, la magia che risolve tutto: Barella con quel destro sotto l'incrocio regala ai suoi tre punti pesanti che si stavano allontanando sempre di più. Quantità e qualità

De Vrij 7

A proposito di qualità: se volete capire come si fa il centrale nella difesa a tre, prendete appunti da Stefan de Vrij. L'olandese gioca una gara perfetta, non sbaglia in colpo in difesa e con Brozovic marcato fa da regista. Giocatore fondamentale.

I peggiori

Lautaro 5

Tanto bene aveva fatto in Champions, tanto male ha fatto questa sera: il numero 10 è più nervoso del solito, prova un paio di squilli che non riescono, nei momenti decisivi manca il suo spunto. Rimedia anche un giallo per una brutta entrata nel primo tempo. 

Lukaku 5

Ok, perdonato per quel pallone che gli passa in mezzo alle gambe a un metro dalla porta. Però quel colpo di testa nell'1 vs 1 con Silvestri no, è decisamente meno accettabile.

Gli allenatori

Conte 6

Con Brozovic bloccato la sua Inter fatica a girare, e nell'unica vera occasione concessa al Verona subisce gol. Nella ripresa la scossa c'è, i nerazzurri la ribaltano con rabbia e decisione grazie a una magia di Barella. Tanta fatica, ma alla fine i tre punti sono arrivati. E per il momento la sua Inter è in vetta in Serie A.

Juric 6 

Primo tempo ottimo, ripresa troppo sotto tono: il Verona la perde forse per stanchezza, forse per troppo difensivismo. Resta la buona prestazione a San Siro, con la sconfitta che arriva solo all'82' con un super gol. Ma forse rischiando qualcosina in più qualche punto la squadra di Juric avrebbe potuto portarlo a casa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.