Capello alla vigilia di Juve-Milan: "Bravo Sarri ma Ronaldo è in calo"

Il doppio ex parla alla vigilia della sfida di Torino: "Nella rosa dei rossoneri vedo solo un paio di giocatori all'altezza. CR7 va gestito alla sua età".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il posticipo serale della dodicesima giornata di Serie A vedrà la Juventus ospitare il Milan, in una sfida che nonostante l'ampio distacco a livello di punti che c'è fra le due squadre in classifica, avrà sempre e comunque il suo fascino per il blasone di entrambe.

Lo pensa anche Fabio Capello, protagonista di una lunga e interessante intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport alla vigilia della partita dell'Allianz Stadium, in quanto prestigioso doppio ex sia in veste di giocatore che in quella di allenatore.

Don Fabio ha analizzato il momento del Milan, che ha iniziato in maniera chiaramente negativa la sua stagione, spiegando i motivi che hanno portato i rossoneri a questo punto. In più l'ex allenatore della Juventus ha detto la sua sui primi mesi di Sarri in bianconero e su quanto Cristiano Ronaldo possa ancora dare con la maglia dei campioni d'Italia.

Fabio Capello
Capello parla alla vigilia di Juventus-Milan

Capello in vista di Juventus-Milan: "Ai rossoneri servono giocatori degni. CR7? È in calo"

Intervistato da Stefano Boldrini, Capello ha analizzato le differenze fra Juventus e Milan che hanno portato alla distanza fra le due di ben 16 punti accumulata in sole 11 giornate di campionato. L'ex allenatore ha effettuato un'analisi a tutto tondo.

La differenza è che la Juventus continua a rinforzarsi grazie alla debolezza delle altre, i grandi giocatori vengono a Torino volentieri. Il Milan è passato in mano a una proprietà che non aveva risorse adeguate e ora c'è Elliot che si concentra sui conti, ma c'è bisogno di prendere calciatori da Milan: per ora vedo solo Theo Hernandez e Leao. In più cambiare allenatore destabilizza l'ambiente. Ibrahimovic? Sarebbe un gran colpo, non verrebbe qui a svernare ma per essere protagonista. La Juventus sta trovando i risultati, avrebbero criticato Allegri per questo gioco ma io invece elogio Sarri perché vuole i risultati. Cristiano Ronaldo? È in calo fisicamente, in area di rigore resta il migliore ma un giocatore di 34 anni va gestito.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.