La differenza fra Juventus e Inter la stanno facendo i cambi

Durante questa stagione Sarri ha pescato dalla panchina la classe di campioni quali Higuain, Dybala e Douglas. Conte è invece fermo ai lampi del giovane Barella.

3 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

C'è una grande differenza fra Inter e Juventus, e sta emergendo in queste prime partite stagionali: la qualità della panchina. Non delle riserve, ma della panchina. Già, perché nel calcio moderno, con le tre sostituzioni e le partite in calendario ogni tre giorni, i subentranti sono titolari aggiunti. E a Torino fanno la differenza, a Milano invece no. Il risultato è che a Juve è prima in Serie A e domina il proprio girone di Champions League, l'Inter deve inseguire.

Al termine dello scontro diretto in campionato, Antonio Conte, che in queste settimane si è lasciato scappare più di qualche lamentela per la qualità della sua panchina, ha fatto notare che la partita era stata decisa da Gonzalo Higuain, uno dei giocatori che Sarri aveva potuto inserire a gara in corso.

Se chiudi gli occhi e peschi, peschi bene. Gente come Ramsey, Higuain, Emre Can, Rabiot non era in campo all’inizio.

E proprio quel gol sta pesando tantissimo sulla classifica della Serie A (senza l'acuto del Pipita le posizioni di nerazzurri e bianconeri sarebbero invertite). L'affermazione del tecnico dopo lo scontro diretto riassume bene il suo pensiero sulla distanza fra la sua panchina e quella dei rivali. La rosa della Juve non ha paragoni per profondità, almeno per quel che riguarda la Serie A: chi è entrato a gara in corso, da Higuain allora a Douglas Costa mercoledì in Champions contro la Lokomotiv Mosca, spesso ha tolto le castagne dal fuoco alla squadra. In 15 partite complessive, fra campionato e Champions, è successo sei volte, con tre gol e tre assist.

Conte vorrebbe una panchina più lunga per competere per la vittoria della Serie A
Conte vorrebbe una panchina più lunga per competere per la vittoria della Serie A

Serie A, la differenza fra Inter e Juventus la fanno le panchine

I numeri della panchina della Juventus sono tre volte migliori rispetto a quelli dell’Inter, ferma a due lampi di inizio stagione, tutti firmati Barella. Dal 17 settembre, data di Inter-Slavia Praga, Conte non ha più trovato una giocata decisiva fra gli uomini entrati a gara in corso. Insomma: due mesi nei quali la panchina non ha inciso. Al contrario: contro il Sassuolo Lazaro, entrato a gara in corso, per poco non costava il 4-4.

Vota anche tu!

Conte vincerà lo scudetto con l'Inter?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Per reggere alla lunga il confronto con la Juventus in Serie A, dunque, all'Inter manca il supporto della panchina. I nerazzurri avrebbero bisogno di alzare il livello non tanto per far rifiatare i titolari, ma per immettere forze nuove e possibilmente giocatori con caratteristiche diverse da scegliere in base all'andamento della partita. Per ora, d'altronde, la differenza fra Juve e Inter in Serie A la sta facendo proprio la panchina.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.