Inter, caccia ai rinforzi per gennaio: piacciono Giroud e Kulusevski

Il centravanti francese è ai margini del Chelsea e vorrebbe lavorare ancora con Conte. Per l'esterno del Parma, ma di proprietà dell'Atalanta, vanno anticipate le big inglesi.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Tempi duri in casa Inter. La brutta rimonta subita sul campo del Borussia Dortmund potrebbe aver lasciato strascichi delicati, soprattutto in seguito alla sfuriata di Antonio Conte arrivata a fine match, davanti alle telecamere. Le parole del tecnico leccese lasciavano trasparire ira, frustrazione ma anche delusione e, soprattutto, l'inevitabile presa di coscienza del fatto che, a livello di rosa, i nerazzurri debbano ancora migliorare parecchio se vogliono pensare di impensierire la Juventus. Per questo Conte ha chiesto alla dirigenza grossi sforzi sul mercato, che riaprirà tra meno di due mesi e, secondo le indiscrezioni lanciate da La Gazzetta dello Sport, vedrà l'Inter rinforzarsi con almeno tre nuovi elementi.

Difficile dire quale sarà il livello dei nuovi arrivi, anche se i nomi che girano attorno alla compagine nerazzurra tratteggiano perfettamente il profilo del giocatore gradito all'ex manager del Chelsea: serve gente esperta, pronta a dare il proprio apporto sin da subito, ma verrà buttato un occhio anche a prospetti un pochino più giovani, in modo da anticipare la potenziale concorrenza qualora sussistessero le basi per assicurarsi qualche talento del domani. I ruoli in cui intervenire sono ben definiti: per esempio, è ormai palese che all'Inter serva almeno un centrocampista per allungare le rotazioni. Qui si cerca un nome di spessore internazionale: Conte vorrebbe Arturo Vidal, ma anche Ivan Rakitic e Nemanja Matic stuzzicano non poco le fantasie interiste.

Nella categoria delle priorità rientra anche l'acquisto di un vice Lukaku: nonostante le parole di Marotta, il rientro di Alexis Sanchez preoccupa non poco gli ambienti nerazzurri, perché il cileno già in passato ha dato impressione di vivere in perenne conflitto con i problemi fisici e, dopo quest'ultimo stop, non è dato sapere se e come tornerà una volta uscito dall'infermeria. Così la dirigenza sta pensando di acquistare un numero 9 pronto a dare respiro al centravanti belga. Sulla lista sarebbe comparso il nome di Andrea Petagna, ma Conte in questi giorni avrebbe perorato con Marotta la candidatura di Olivier Giroud.

Calciomercato Inter Giroud Kulusevski
Olivier Giroud festeggia la vittoria in Europa League dello scorso anno, arrivata guidando l'attacco del Chelsea di Maurizio Sarri: per il bomber francese, oggi al passo di addio con i Blues, ci sarebbe un forte interessamento dell'Inter

Inter, occhi al mercato di gennaio: Giroud nome forte per l'attacco

Giroud è un pallino del tecnico e, rispetto a Petagna, rappresenterebbe un upgrade di carattere internazionale. Dopo aver aiutato il Montpellier a vincere uno storico titolo in Francia, il bomber transalpino è voltato in Premier League dove, tra Arsenal e Chelsea, ha segnato a oggi 78 gol in 224 partite. Cifre di tutto rispetto, che si uniscono alla sua grande duttilità tattica: Giround è un giocatore prezioso anche quando si muove senza palla, apre spazi e sa giocare per la squadra. Il suo contratto scade nel giugno del 2020 e al momento non rientra nei piani di Frank Lampard.

La sua voglia di conquistare una maglia in vista di Euro 2020 potrebbe convincerlo a lasciare Londra per accettare la corte dell'Inter, che però prima dovrà cercare di risolvere l'annosa questione legata all'ingaggio. Attualmente Giroud percepisce 8 milioni di euro netti e, in chiave nerazzurra, sarebbe il secondo più pagato proprio dietro a Lukaku. Quindi le parti dovranno venirsi incontro, magari spalmando su più anni il contratto pur mantenendo intatte le cifre. Andando in scadenza tra pochi mesi, il francese si muoverebbe per pochi milioni di euro, diventando una vera e propria occasione di mercato.

Casting per la fascia destra: missione speciale per Kulusevski

Dopo aver concluso gli affari legati a centrocampo e attacco, l'Inter si butterà a capofitto su un laterale destro. Qui ci sono da fare diversi distinguo. Il primo riguarda il ruolo: giocando con il 3-5-2, Conte chiede un calciatore con determinate doti tecniche, ma non è specificato se il profilo ricercato abbia caratteristiche più difensive od offensive. Per questo il lotto di nomi è molto ampio. La pista low cost porta a Matteo Darmian, oggi al Parma ma legato a doppio filo ai colori nerazzurri. L'ex laterale del Torino ha cominciato bene la stagione e il mister lo apprezza dai tempi della sua gestione in Nazionale, per questo già in estate lo aveva richiesto.

L'arrivo di Darmian chiuderebbe però diverse porte a Valentino Lazaro, uno dei più positivi nelle ultime uscite, che a quel punto potrebbe clamorosamente uscire. L'alternativa a Darmian si chiama Alessandro Florenzi, altro scudiero di Conte in azzurro: il romanista fatica a ritagliarsi i suoi spazi nella rosa di Paulo Fonseca e, come peraltro si vocifera da diverso tempo, non va esclusa una sua possibile partenza. Ultimo, ma assolutamente non per importanza, ecco Dejan Kulusevski: il classe 2000 del Parma è una delle sorprese più liete di questa prima parte di stagione.

All'Inter piace perché è un elemento molto duttile, visto che sul centro-destra può ricoprire praticamente ogni ruolo. Inoltre è giovanissimo, un vero e proprio investimento per il futuro che non può essere rimandato all'estate, visto che diversi club inglesi sembrano interessati ad assicurarselo. La concorrenza va battuta in anticipo e l'Atalanta, proprietaria del cartellino, chiede almeno 30 milioni di euro. Il problema grosso però non è solo rappresentato dal prezzo, visto che il Parma potrebbe opporsi a farlo partire in anticipo. La sensazione è che comunque Kulusevski piaccia a tal punto da alzare il pressing sin da subito, così da poter consegnare a Conte il primo di tre rinforzi che, almeno parzialmente, servirebbero finalmente a ridurre il gap con la Juventus.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.