Europa League, le pagelle di 'Gladbach-Roma: Thuram brilla, Fazio no

La Roma perde in Germania e ora è terza nel proprio girone. Apre un autogol di Fazio, poi l'argentino pareggia, ma nel finale arriva il gol decisivo di Thuram.

1 condivisione 1 commento

di - | aggiornato

Share

La Roma cade in extremis a Moenchengladbach e vede complicarsi un po' la situazione nel proprio girone di Europa League. Anche se il destino è ancora tutto nelle mani degli uomini di Fonseca. Partita equilibrata, le squadre non forzano le giocate, tentano di trovare spazi tramite il fraseggio, ma gli spazi sono ridotti. La prima chance è giallorossa e arriva da corner, ma il colpo di testa in anticipo di Zaniolo finisce alto sopra la traversa. Rispondono i padroni di casa con Zakaria che ci prova dai 25 metri, destro potente, fuori d'un soffio. Il Borussia alza i ritmi e costringe la Roma sulla difensiva, ma un'iniziativa personale di Pastore spacca in due la difesa tedesca e calcia da posizione defilata. Sommer para. La squadra di Rose però sembra messa meglio in campo, soprattutto riesce a far girare la palla con più fluidità e al 35' passa in vantaggio grazie all'autogol di Fazio che devia nella propria porta un cross teso da sinistra di Thuram. I capitolini accusano il colpo e prima Benes e poi Neuhaus impegnano Pau Lopez che però è attento e si difende.

Ripresa subito viva, con diversi capovolgimenti di fronte. La Roma ci prova con un destro di Dzeko che però Sommer controlla a terra, il Borussia ci prova invece con Neuhaus ma il tiro è sbilenco e per poco non diventa un assist per Stindl che non arriva. I tedeschi hanno più ritmo e intensità, ma quando ripartono i giallorossi sono pericolosi e Sommer deve superarsi sulla conclusione dal limite di Pastore. 

Il tiro del Flaco sveglia la Roma che comincia ad alzare il baricentro e aggredisce con più ferocia gli avversari che arretrano e subiscono il pareggio e indovinate chi segna? Quel Fazio che s'avventa sulla punizione da sinistra di Kolarov e in spaccata batte Sommer. La rete subita fa vacillare le certezze del Gladbach e i giallorossi hanno la possibilità di far male con Kluivert che però scivola sul più bello. Sempre l'olandese, ancora in contropiede, mette i brividi al pubblico del Borussia Park, ma il suo destro va alto di un nulla. Nel finale hanno più forza e convinzione i tedeschi, la Roma è più stanca e nel finale su sponda di Plea è ancora Thuram a infilarsi tra i centrali e punire Pau Lopez. È praticamente l'ultima emozione del match, ora la situazione nel girone è caotica l'Istanbul Basaksehir in testa a 7 e la Roma a cinque, come il Borussia, ma terza per via degli scontri diretti con i tedeschi. 

Europa League, Fazio dopo l'autorete
Europa League, le pagelle di Borussia-Roma

Europa League, le pagelle di Borussia Moenchengladbach-Roma

Borussia 'Gladbach (4-2-3-1): Sommer 6,5; Lainer 6,5, Elvedi 6,5, Jantschke 6 (28' Hofmann 6), Wendt 6 (84' Bensebaini sv); Ginter 5,5, Zakaria 6; Neuhaus 6 (73' Plea 6,5); Benes 6, Thuram 7; Stindl 5,5. All. Rose 6

Roma (4-2-3-1): Lopez 6,5; Santon 5,5, Fazio 5,5, Smalling 6, Kolarov 5,5; Mancini 5,5 (58' Diawara 6,5), Veretout 6; Zaniolo 6 (76' Under sv), Pastore 6,5 (79' Perotti sv), Kluivert 5,5; Dzeko 6. All. Fonseca 6,5

I migliori 

Lainer 6,5

È uno dei fedelissimi di Rose. A Salisburgo era uno dei suoi scudieri e ora l'ha ritrovato a Moenchengladbach. Stantuffo inesauribile, una sorta di trattore che sulla fascia destra ha forza e buona tecnica. Mette in grave affanno Kolarov, da quella parte il Borussia sa di poter trovare un appoggio continuo. 

Diawara 6,5

Con il suo ingresso in campo, la Roma comincia a prendere possesso della mediana e sale decisamente di tono nella sua prestazione. Dà sostanza e geometrie al reparto e soprattutto offre a Veretout una spalla nel lavoro sporco che fino a quel momento il francese stava svolgendo praticamente da solo, considerando la prestazione così e così di Mancini. 

Thuram 7

Il suo primo tempo è da incubo. Per la Roma però. Scatenato, ha fisico, tecnica e velocità e quando parte mettergli un freno è quasi impossibile, soprattutto per i difensori romanisti che nello stretto fanno fatica. L'autogol di Fazio nasce da una sua iniziativa da sinistra. Nella ripresa esce un po' dai radar, ma nel finale si riaccende e nell'ultimo istante di gara si fa trovare pronto sulla sponda di Plea e ribadisce in rete il gol vittoria.

I peggiori

Mancini 5,5

Non replica le belle prestazioni di queste settimane da mediano davanti alla difesa. Paga l'intensità che i tedeschi mettono in campo nel primo tempo, spesso fuori posizione, sbaglia anche molto tecnicamente. Non è la sua serata migliore. La Roma cresce quando entra Diawara. 

Stindl 5,5

Il meno pericoloso nel reparto offensivo del Borussia. Il capitano non sta nemmeno benissimo, nelle ultime settimane s'è allenato a singhiozzo, quindi la condizione non è delle migliori. Ma da un giocatore che ha buone qualità come lui è lecito aspettarsi di più, soprattutto in una partita che per il Gladbach è quasi una finale. 

Fazio 5,5

Prima si butta dentro il cross di Thuram. Un'ingenuità, più che un colpo di sfortuna, visto che il cross di Thuram non aveva avversari pronti a raccoglierlo. Segna il gol del pareggio e sembra aggiustare le cose, ma nel finale si fa trovare a metà strada tra Plea e Thuram, non chiude su nessuno e il Borussia segna il gol della vittoria finale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.