Tennis, Sinner entusiasma Milano con il successo su Tiafoe

Jannik Sinner ha recuperato un set di svantaggio aggiudicandosi il match d’esordio alle ATP Next Gen Finals con Frances Tiafoe.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Jannik Sinner ha iniziato alla grande le prime Next Gen ATP Finals della sua carriera battendo lo statunitense Frances Tiafoe con il punteggio di 3-4 (4-7) 4-2 4-2 4-2 per la gioia del numeroso pubblico milanese presente al Palalido Allianz Cloud di Piazza Stuparich. 

Sinner ha battuto Tiafoe per la seconda volta in questa stagione un mese dopo il successo che gli ha consentito di raggiungere le sue prime semifinali nel circuito ATP ad Anversa. Sinner, che ha iniziato l’anno alla posizione numero 551, è il numero 95 e il migliore del circuito ATP tra i nati nel 2001.  

Sinner e Tiafoe hanno tenuto il servizio nei primi sei game del secondo set e si sono giocati la vittoria nel primo set nel tie-break. Tiafoe ha realizzato un mini-break immediato e ha avuto cinque set point sul 6-1 ma Sinner ha vinto tre punti consecutivi portandosi sul 4-6. Tiafoe ha vinto l’undicesimo punto dopo un errore di dritto di Sinner aggiudicandosi il tie-break per 7-4. Sinner ha conquistato il primo break del match nel quinto game. L’altoatesino non ha trasformato i primi due set point ma ha portato a casa il secondo set alla terza opportunità con un errore di dritto di Tiafoe. 

Sinner ha conquistato il break nel terzo game del terzo set con un vincente di dritto. Due game più tardi ha portato a casa il terzo parziale con un ace sul punto decisivo. Nel quarto set il tennista di Sesto Pusteria ha strappato di nuovo la battuta al tennista del Maryland ancora nel terzo game prima di concludere la partita con uno smash sul terzo match point. 

Jannik Sinner: 

C’erano regole diverse. La partita scorre velocemente. Bisogna essere concentrati sui punti decisivi. E’ venuta molta gente. Sono contento di aver ricevuto l’affetto del pubblico di Milano, che mi ha sostenuto dall’inizio alla fine. Rispetto al match di Anversa io e Tiafoe abbiamo giocato meglio. Abbiamo spinto di più e rischiato di più alla risposta. Le nuove regole non mi entusiasmano. Non credo possano avere futuro nel circuito, ma non dipende certo da noi giocatori

Lo svedese di origini etiopi Mikael Ymer ha vinto l’altro match del Gruppo B battendo il francese Ugo Humbert in quattro set con il punteggio di 4-3 (7-2) 1-4 4-2 4-1. 

Ymer si è portato in vantaggio sul 3-0 grazie ad un break iniziale dopo 13 minuti ma Humbert ha vinto tre game di fila pareggiando sul 3-3 portando il primo set al tie-break. Yimer ha vinto agevolmente il tie-break per 7-2 grazie ad un mini-break iniziale. Humbert si è riscattato vincendo il secondo set per 4-1 con un break nel quarto game. 

Ymer ha salvato una palla break prima di vincere il primo game del terzo set sul punto decisivo. I due giocatori hanno tenuto il servizio fino al sesto game quando Ymer ha realizzato il break dopo un doppio fallo e due errori non forzati di Humbert. 

Ymer ha trasformato il secondo break point nel secondo game del quarto set e ha tenuto il servizio allungando sul 3-0 prima di concludere il match dopo 1 ora e 42 minuti tenendo l’ultimo game al servizio a 15. 

Mikael Ymer: 

Mi sono divertito. Ero un po' nervoso prima di entrare in campo. Mi sono sentito bene fin dall’inizio. Sono riuscito a realizzare il break all’inizio. Ci sono molti aspetti positivi in questa partita

Il serbo Miomir Kecmanovic ha debuttato con una vittoria in tre set sul figlio d’arte norvegese Casper Ruud con il punteggio di 4-3 (7-5) 4-3 (7-5) 4-2 nel match inaugurale della terza edizione delle Next Gen ATP Finals al Palalido Allianz Cloud di Milano. 

Il primo set ha seguito l’ordine dei servizi senza palle break. Kecmanovic è andato in vantaggio di un mini-break portandosi sul 3-0 nel tie-break, ma Ruud ha vinto tre punti consecutivi pareggiando per 3-3. Kecmanovic ha vinto tre dei successivi quattro punti conquistando due set point sul 6-4 e ha sfruttato la seconda opportunità chiudendo il primo set per 7-5. 

Il secondo set ha seguito lo stesso andamento del primo. Nessuno dei due giocatori è riuscito a costruire una palla break per tutto il set e si sono giocati tutto al tie-break. Ruud ha vinto uno scambio da 22 colpi nell’ottavo punto del tie-break portandosi in vantaggio per 5-3, ma Kecmanovic ha conquistato quattro punti di fila aggiudicandosi il tie-break per 7-5 al primo set point. 

Kecmanovic ha ottenuto il primo break del match sul punteggio di 2-2 nel terzo set dopo un errore di dritto. 

Miomir Kecmanovic:

Ho una certa familiarità con le nuove regole e sono preparato al formato innovativo di questo torneo perché ho giocato in tornei di questo tipo negli Stati Uniti. Giocare con le nuove regole è difficile. Basta perdere uno o due punti e la partita è finita. Mi piace la regola dei set brevi al meglio dei 4 game. Mi sono divertito. Ho servito molto bene e questo mi ha permesso di portare a casa l’incontro. Sono rimasto calmo e ho giocato in modo aggressivo. Io e Casper ci conosciamo da quando abbiamo dodici anni e abbiamo giocato molto insieme. Siamo buoni amici

De Minaur supera Davidovich Fokina in quattro set

L’australiano Alex De Minaur ha debuttato vincendo il secondo match della sessione pomeridiana contro lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina con il punteggio di 4-2 3-4 (5-7) 4-1 4-1. 

De Minaur, attualmente numero 18 del mondo del Ranking ATP, ha vinto il primo set per 4-2 con un break nel terzo game. Il secondo set ha seguito l’ordine dei servizi e si è deciso al tie-break. Davidovich Fokina ha realizzato il mini-break al quinto punto portandosi in testa per 3-2. Lo spagnolo di origini russe ha avuto tre set point sul 6-3 e ha sfruttato la prima opportunità quando De Minaur ha mandato fuori un dritto. 

Davidovich Fokina è andato in testa di un break nel primo game del terzo set, ma De Minaur ha realizzato subito il controbreak prima di strappare di nuovo la battuta allo spagnolo nel quarto game. De Minaur ha concluso il terzo set per 4-1 al servizio. Il tennista di Sydney ha dominato il quarto set per 4-1 con due break. 

De Minaur ha vinto tre tornei in questa stagione a Sydney, Atlanta e a Zhuhai e ha perso la finale di Basilea contro Roger Federer. 

Alex De Minaur: 

E’ il mio secondo torneo con queste regole. In queste condizioni di gioco può succedere di tutto. Il match può cambiare da un momento all’altro. Non è stato un match facile perché Alejandro ha effettuato dei grandi colpi nei momenti cruciali della partita. Sono contento di essere riuscito a superare le difficoltà e a vincere il match

Sorteggiati i gironi delle Nitto ATP Finals di Londra: Berrettini nel gruppo con Federer, Djokovic e Thiem

Si è svolto a Londra il sorteggio dei due gironi delle Nitto ATP Finals che si svolgeranno alla O2 Arena in riva al Tamigi. Matteo Berrettini, primo italiano a giocare alle Finals dai tempi di Corrado Barzzautti nel lontano 1978, è stato sorteggiato nel gruppo di ferro intitolato a Bjorn Borg insieme a Novak Djokovic, Roger Federer e Dominic Thiem. Il romano, vincitore a Budapest e a Stoccarda e semifinalista agli US Open e a Vienna, debutterà Domenica pomeriggio con Djokovic, che insegue il sesto trionfo alle Finals dopo le vittorie nel 2008, 2012, 2013, 2014 e 2015. Federer è il tennista con più successi alle Finals con sei vittorie nel 2003, 2004, 2006, 2007, 2010 e 2011) oltre a quattro finali (2005, 2012, 2014 e 2015). Djokovic e Federer si affronteranno nella rivincita della straordinaria finale di Wimbledon dello scorso Luglio vinta dal serbo in cinque set. 

Il gruppo intitolato ad André Agassi è composto dal campione in carica Alexander Zverev, da Rafael Nadal, da Stefanos Tsitsipas e da Danil Medvedev. Nadal è in forse per un infortunio agli addominali, ma proverà a fare di tutto per poter giocare uno dei pochi tornei che non ha mai vinto. Medvedev si presenta al torneo londinese con quattro titoli a Sofia, Cincinnati, San Pietroburgo e Shanghai oltre alle finali di Brisbane, Barcellona, Washington, Montreal, US Open. Tsitsipas ha vinto a Marsiglia e all’Estoril e la semifinale degli Australian Open. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.