Tennis, Sinner: "Voglio diventare il numero uno al mondo"

Le parole del 18enne altoatesino pronto a stupire alle NextGen Series 2019.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ci siamo, è tutto pronto all'Allianz Cloud (PalaLido) di Milano per le NextGen Series 2019. Ad aprire i battenti, oggi alle 14, saranno il norvegese Ruud e il serbo Kecmanovic. A rappresentare l'Italia ci sarà Jannik Sinner, appena entrato nella Top 100 ATP. L'altoatesino classe 2001, che ha ricevuto una wild card dagli organizzatori, esordirà contro Tiafoe stasera alle 21.

Non sarà facile - ha dichiarato Sinner a Sky Sport - dovrò giocare il mio miglior tennis per avere la meglio. Per me è stata un'annata importante, ho alzato il livello del mio gioco e migliorato la classifica. Ma per arrivare a dove voglio arrivare, la strada ancora lunga

Il 18enne ha le idee chiarissime:

Io sogno di arrivare al n.1 del mondo, ma la realtà è ancora diversa. Ho ampi margini di miglioramento su servizio e dritto, lavoro per arrivare al top. Non ho paura a espormi e non è presunzione. Quando hai intorno le persone giuste sai che puoi mettere a frutto il tuo carattere. Il mio è di cercare di ottenere quello che voglio. Io so che il potenziale c’è e Riccardo Piatti (il suo allenatore, ndr) ci crede: lui di campioni ne ha visti e allenati tanti. Certo, devo impegnarmi a migliorare

Sugli aspetti da migliorare:

In tutti i colpi, servizio e diritto di più. La testa è l’unica cosa che puoi controllare: tante volte non controlli i tuoi colpi, oppure l’avversario. Ma la testa è sempre con te. Le vittorie danno fiducia, quando ho battuto Monfils ad Anversa ho capito dove posso arrivare. Le sconfitte servono a imparare, tra le mie partite migliori metto al primo posto il ko in quattro set contro Wawrinka al primo turno degli US Open: è stato un test per capire a che punto fossi e ho giocato bene

E quando gli chiedono se sia o meno un predestinato, risponde:

Non mi pesa, non leggo quel che dicono. Però lo so, lo sento. Devo saperlo gestire

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.