Ten Hag rifiuta il Bayern Monaco: "Resterò all'Ajax fino a fine stagione"

Il tecnico olandese ha già lavorato in Baviera, guidando la seconda squadra del club: "La società mi è rimasta nel cuore, ma ho preso un impegno che porterò a termine".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Un momento interlocutorio. Il Bayern Monaco, esonerato Kovac, deve capire come progettare il futuro. Alle 13.30 di oggi si terrà la conferenza stampa obbligatoria prima di ogni partita di Champions League. Ma del percorso europeo della squadra e dell’Olympiacos domani di scena all’Arena, si parlerà pochissimo. Accanto ad Hansi Flick, il vice di Kovac diventato capo allenatore domenica alle 21.06, dopo l’annuncio dell’addio del croato, ci sarà Joshua Kimmich.

Scelta non casuale, dato che il centrocampista tedesco fu critico, oltre un mese fa, con il tecnico Kovac, contestandolo pubblicamente:

Nessuno di noi è contento, in tutta la stagione non siamo mai riusciti a dominare una partita dall'inizio alla fine.

Oltre che ai giocatori, in realtà, Kovac non è mai piaciuto troppo nemmeno a Rummenigge che non a caso lo mise in dubbio perfino dopo il trionfo in Bundesliga e nella coppa nazionale. Il croato era più la scelta di Hoeness, l’ultimo a convincersi domenica sull’esonero. Nella prossima assemblea dei soci, il 15 novembre, Hoeness lascerà la carica di presidente, prima però ha voluto assumersi la responsabilità dell'allontanamento di Kovac (non a caso ha rifiutato le dimissioni del croato). Ora bisognerà capire se deciderà anche a chi affidare la panchina del Bayern Monaco.

Hansi Flick è l'attuale allenatore del Bayern Monaco
Hansi Flick è l'attuale allenatore del Bayern Monaco

Bayern Monaco, Ten Hag rifiuta la panchina: le altre opzioni

A livello internazionale le voci riguardano l’eterno Wenger, da decenni sempre accostato al Bayern Monaco perché da alsaziano parla molto bene il tedesco; scende di considerazione l’onnipresente Mourinho, che aspetta anche di vedere cosa succede al Real Madrid (e al PSG) e che sarebbe personalità troppo forte per i capi. Negli ultimi giorni la stampa tedesca ha parlato anche di Allegri, che però non sa la lingua (fattore considerato fondamentale in Baviera dopo le esperienza di Guardiola e Ancelotti) e non vorrebbe entrare a stagione in corso. E poi Ten Hag, sotto contratto con l’Ajax che dal 2013 al 2015 ha allenato a seconda squadra del Bayern. L'olandese, il preferito dei tifosi, ha però fatto sapere di non volerne sapere di cambiare club a stagione in corso:

Il Bayern è un club fantastico, sono stato molto bene lì quando ci ho lavorato e quella squadra è ancora nel mio cuore. Non ho però finito il mio lavoro all'Ajax. Mi sento legato ai miei giocatori e posso confermare che resterò all'ajax per tutta la stagione in corso.

Al Bayern non prendono però in considerazione solo profili internazionali, ma anche nazionali: Rangnick è il nome più abbordabile, visto che al Lipsia non ha più cariche di campo. Hoeness lo definì sapientone, non avendo mai apprezzato molto gli allenatori che pontificano troppo di tattica. Uli però tra due settimane lascerà l'incarico e non dovrebbe essere un problema. Oggi, nella prima conferenza dopo la rivoluzione, toccherà a Flick spiegare i cambiamenti. Lui che è stato campione del mondo da vice con la Germania, nel 2014. In nazionale spesso si dice che gli assistenti ne sanno più dei capi, valeva anche per Löw quando era secondo di Klinsmann. Il Bayern dopo l’Olympiacos riceverà il Dortmund. Due partite in cui anche Flick, detto l’Invisibile, può farsi vedere. E restare. Superando questo periodo così interlocutorio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.