Serie B, Ninkovic sospeso a tempo determinato dall'Ascoli

Il ds dell'Ascoli Antonio Tesoro spiega la sospensione a tempo determinato dell'attaccante: "Ha capito di aver sbagliato. Purtroppo lui vive con tanta intensità la partita, a volte troppa".

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Per amore delle rose, si accettano anche le spine. Un antico adagio che riassume le 48 ore vissute dall'Ascoli e da Nikola Ninkovic tra il pomeriggio di sabato 2 novembre e la mattinata di lunedì 4, a cavallo dell'undicesima giornata di Serie B. Ma procediamo con ordine: al centro della discordia tra il talentuoso attaccante serbo e la società marchigiana c'è un calcio di rigore.

Minuto 70 di Ascoli-Venezia, partita bloccata sullo 0-0 al Del Duca. La squadra di casa beneficia di un calcio di rigore. Ninkovic si avvicina al dischetto per tirare ma a fermarlo è un compagno di squadra con la stessa intenzione: Alessio Da Cruz. I due discutono animatamente per 40 secondi, poi l'ha vinta Da Cruz. Ninkovic, scoraggiato, chiede la sostituzione e dopo qualche tentennamento il suo allenatore Paolo Zanetti lo accontenta.

La partita finirà 1-1, con il rigore segnato da Da Cruz e il pareggio di Zigoni. La vera sfida diventa il braccio di ferro tra Ninkovic e l'Ascoli. Il primo tradito dalla trance agonistica fino a chiedere il cambio a tutti i costi, la società determinata a far comprendere l'errore al suo tesserato, sin qui molto prezioso nel cammino in B con 3 reti e 7 assist. Lo evidenzia ai microfoni di Foxsports.it il direttore sportivo della squadra marchigiana, Antonio Tesoro:

Nikola ha capito di aver sbagliato, purtroppo lui vive con tanta intensità la partita, a volte troppa. Per questo abbiamo optato per lui per una sospensione a tempo determinato.

Serie B, Ninkovic esulta con i compagni: una scena che non avverrà nel prossimo weekend
Serie B, Ninkovic esulta con i compagni ad Ascoli: una scena che non avverrà nel prossimo weekend

Serie B, Ninkovic sospeso a tempo: "Si farà perdonare con i gol"

Un weekend di stop, poi il ritorno in gruppo. Questa la decisione dell'Ascoli nei confronti di Ninkovic. Il calciatore resterà a riposo fino alla trasferta di venerdì sera a Crotone, poi tornerà a disposizione di Paolo Zanetti. Un turno di stop e poi la ripartenza. Come nel più celebre dei giochi da tavola, il Monopoli. Ritorno allo start per un talento cristallino, che nel 2014 era stato inserito nella lista dei migliori giovani nati dopo il 1993 stilata da Don Balón e in Italia è arrivato via Genoa. Tesoro con lui adotta bastone e carota:

Nikola sa quanto è importante per noi ma sa anche dove deve crescere e migliorare. In questi giorni potrà riposare e ricaricare le batterie, poi tornerà a lavorare e sudare con la squadra. Si farà perdonare a suon di gol, ne sono certo. Lui in B ci sta stretto per doti tecniche, ma deve dimostrare giornata dopo giornata il suo valore con i fatti.

Non solo Ninkovic: anche a Da Cruz era toccato il turno di stop

Nell'Ascoli ottavo e forte del secondo miglior attacco della Serie B dopo il Pescara la parola d'ordine è qualità. Quella assicurata da Ninkovic e Da Cruz, unita alla fame di una vecchia volpe dell'area di rigore come Ardemagni. Elementi che Paolo Zanetti ha saputo miscelare, dando vita a una squadra in grado di divertire. A patto di saper gestire alcuni caratterini non semplici. Anche a Da Cruz poche settimane fa era toccata l'esclusione dalla trasferta di Verona per uno scontro in allenamento con Gravillon. Patrimoni da gestire, assicura il ds:

Sono calciatori di classe, che vanno gestiti. A volte esagerano, ma solo perché vogliono incidere di più nella partita. Nikola e Da Cruz sono molto importanti per noi, sono convinto che ci regaleranno tante gioie di qui a fine stagione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.