Champions League, pagelle di Borussia Dortmund-Inter: fenomeno Hakimi

Il terzino destro fa quello che vuole e realizza una doppietta, l'Inter invece cala nella ripresa. Male soprattutto Biraghi, da 7 invece Lautaro.

4 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una partita dai due volti, due facce completamente diverse, una per tempo: nel primo l'Inter è stata all'altezza del Westfalenstadion, del Borussia e di tutto il resto. Nella notte di Champions League hanno brillato i nerazzurri, che sembravano in controllo della gara. Poi il crollo nella ripresa: super Hakimi, i gialloneri raddoppiano la velocità e ribaltano tutto. Finisce 3-2 per i padroni di casa.

Prima frazione tutta dei ragazzi di Conte: un colpo subito con uno straripante Lautaro (tra i migliori), uno vicino allo scadere con Vecino (bravo a inserirsi). Una grande prova di tutta la squadra, dall'attacco alla difesa, con due assist di Candreva, con un grande Barella, con una grande difesa. L'impresa, a quel punto della gara, sembrava davvero alla portata. E invece il Borussia ribalta tutto e vince per 3-2.

E invece in Champions League non è mai chiusa, ma veramente mai. Soprattutto quando davanti trovi il Borussia Dortmund di Favre, una squadra con una qualità pazzesca che stasera ha avuto anche la forza mentale di capovolgere tutto: così è stato, da 2-0 a 3-2, con l'Inter che si arrende dopo un secondo tempo passato a subire. La partita nerazzurra può essere riassunta tutta nella gara di Candreva: decisivo nel primo tempo con due assist, nella ripresa cala vistosamente e prima commette una leggerezza sulla rimessa laterale, poi (per stanchezza) lascia andare Hakimi nel gol del 3-2. E così, alla fine, fa festa il muro giallo.

Champions League, l'esultanza dei giocatori del Borussia Dortmund

Champions League, le pagelle di Borussia Dortmund-Inter

  • Borussia Dortmund (4-2-3-1): Bürki 6; Hakimi 8, Akanji 5.5, Hummels 6.5, Schulz 6.5; Witsel 6.5, Weigl 6.5; Sancho 5.5 (82' Piszczek s.v.), Brandt 7, Hazard 6 (88' Guerreiro s.v.); Götze 6 (64' Alacer 6). All. Favre 6.5
  • Inter (3-5-2): Handanovic 6.5; Godin 5.5, De Vrij, 6 Skriniar 5.5; Candreva 6.,Vecino 6.5 (68' Sensi 5.5), Brozovic 6., Barella 7, Biraghi 5 (66' Lazaro 6); Lautaro 7; Lukaku 5.5 (73' Politano 6). All. Conte 5.5

I migliori

Hakimi 8

Il terzino destro di proprietà del Real Madrid è inarrestabile: Hakimi fa impazzire il malcapitato Biraghi, spinge sempre, vola su quella fascia, si rende spesso pericoloso. Come se non bastasse per meritare un gran bel voto, segna anche il gol del'1-2. A quel punto fa di più, continua a insistere, martella tutto e tutti e alla fine trova anche la doppietta e il gol della vittoria. Serata perfetta.

Lautaro 7

Perché è lui che apre le danze, perché è lui che spezza in due una difesa forte e rocciosa. Lui la prende in velocità, liberandosi con astuzia di Akanji, mettendosi davanti a Hummels come un veterano. E invece è solo un ragazzo che continua a fare faville. Anche in Champions League.

I peggiori

Biraghi 5

Se il terzino destro avversario prende 8, è anche abbastanza normale che il voto dell'esterno sinistro sia una sorta di "riflesso": Biraghi rimedia un giallo a pochi secondi dall'inizio della gara, e per il resto della gara appare in affanno sulla sua fascia. Qualche volta "mette una pezza" in difesa, però la partita nel complesso non è sufficiente.

Sancho 5.5

Qualche strappo, un paio di luci, qualche effetto speciale e poco più: la partita di Sancho è piuttosto inconsistente, proprio in una notte in cui serviva essere concreti. Il tempo per crescere (anche) in questi casi c'è: il futuro è suo. Stasera, però, poteva fare decisamente di più.

Gli allenatori

Favre 6.5

I temibili ragazzi di Favre sembravano ormai spacciati, invece non hanno smesso di credere nelle indicazioni del loro allenatore. Che probabilmente a fine primo tempo si sarà fatto sentire. Il Borussia Dortmund ribalta una gara che sembrava ormai persa e ottiene tre punti fondamentali. Rimonta da incorniciare.

Conte 5.5

Tutto perfetto nel primo tempo, tutto (o quasi) sbagliato nella ripresa: l'Inter di Conte ha accarezzato l'idea dell'impresa, ma si è sgonfiata nei secondi 45', colpita più volte da un Borussia spietato e più convinto. E ora il cammino in Champions League si fa complicato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.