Brasile, Felipe Melo squalificato 5 turni... per "atti osceni"

L'ex mediano di Fiorentina, Juventus e Inter conferma il suo carattere sopra le righe.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sempre lui, il solito Felipe Melo. L'ex centrocampista di Fiorentina, Juventus e Inter conferma, come se ce ne fosse bisogno, quella sua predisposizione per comportamenti un po' sopra le righe, tanto per usare un eufemismo. Il brasiliano adesso gioca nel Palmeiras e spesso e volentieri riesce a lasciare il segno anche oltre le sue prestazioni sul terreno di gioco.

L'ultima "bravata", chiamiamola così, è quella che gli è costata ben 5 turni di squalifica. Già di per sé lo stop farebbe notizia, ancora di più se si pensa alla motivazione che è stata segnalata dal giudice sportivo: "atti osceni" effettuati al termine della partita persa con il Santos lo scorso 10 ottobre.

Brasile, Felipe Melo squalificato per "atti osceni"

Questo il motivo a referto per dare una spiegazione alla squalifica. Dopo il triplice fischio, infatti, Felipe Melo è stato immortalato dagli smartphone di alcuni tifosi avversari, mentre gli indicava le sue parti intime, il tutto corredato da un doppio dito medio.

Il filmato è stato postato su internet e dopo essere arrivato alla giustizia sportiva ha portato alla sua squalifica per 5 turni. Gli serviranno per riflettere un po' su questa sua nuova bravata. Non certo per cambiare carattere. Lo sapeva perfettamente anche il Palmeiras nel momento in cui lo ha ingaggiato: Felipe Melo è così, prendere o lasciare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.