Salvini: "Balotelli? Un operaio dell'Ilva vale 10 volte più di lui"

L'ex ministro dell'Interno commenta il caso visto in Verona-Brescia: "Lui è l'ultima delle mie preoccupazioni". Fontana: "Gogna mediatica contro l'Hellas".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Non si spengono polemiche e commenti dopo il brutto episodio vissuto da Mario Balotelli durante Verona-Brescia, partita valida per l'ultimo turno del campionato di Serie A. I cori sentiti dall'attaccante delle Rondinelle sono stati confermati anche dall'ispettore federale allo stadio (che ha però specificato come provenissero da un gruppo ristretto) ha portato il giocatore quasi a lasciare il campo.

Se dagli esponenti del mondo del calcio si sono susseguiti diversi messaggi di solidarietà nei confronti del centravanti italiano, dal lato dell'Hellas sono arrivati anche delle dichiarazioni volte a minimizzare quanto successo partendo dal tecnico Juric, passando per il presidente Setti fino ad arrivare all'ex ministro Lorenzo Fontana.

Con un suo tweet il politico ha dichiarato di notare un accanimento mediatico nei confronti dell'Hellas e della città di Verona, più volte accusati di razzismo. E in serata sono arrivate altre parole sull'accaduto direttamente da Matteo Salvini.

Balotelli in Verona-Brescia
Il caso Balotelli commentato dalle parole dell'ex ministro Salvini

Salvini sul caso Balotelli: "Un operaio dell'Ilva vale 10 volte più di lui"

L'ex ministro dell'Interno ha commentato l'episodio degli ululati rivolti a Balotelli (e le controverse dichiarazioni fatte da Luca Castellini, ultras del Verona ed esponente di Forza Nuova) quasi con tono di sfida nei confronti del giocatore del Brescia.

Sinceramente ora penso ai 20.000 posti di lavoro a rischio, Balotelli è l'ultima delle mie preoccupazioni. Un operaio dell'Ilva vale 10 volte più di Balotelli. Il razzismo va sempre condannato ma non c'è bisogno di fare i fenomeni.

Dichiarazioni abbastanza forti verso l'attaccante delle Rondinelle, che fanno eco a quelle del sindaco di Verona, Federico Sboarina: il primo cittadino è stato ascoltati ai microfoni dell'ANSA raccontando la sua esperienza al Bentegodi.

Io ero allo stadio e non ho sentito ululati razzisti, come molti che erano con me. È inspiegabile quello che ha fatto Balotelli dando il via a una gogna mediatica nei confronti di Verona, condanno il razzismo ma si è costruita un'immagine falsa di tifosi e città.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.