Napoli, Ancelotti netto sul ritiro: "Non sono d'accordo"

Le parole del tecnico degli azzurri in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League contro il Salisburgo.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Reduce dalla sconfitta subita in casa della Roma, il Napoli deve rialzarsi in fretta e preparare la sfida di Champions League contro il Salisburgo. Alla vigilia della partita ha parlato in conferenza stampa il tecnico degli azzurri Carlo Ancelotti, a cui è stato subito chiesto un commento sul ritiro:

La notizia del giorno è che domani abbiamo una partita importante che ci può far passare il girone di Champions. Abbiamo già toccato con mano quanto è difficile giocare col Salisburgo. Tutto il resto sono dettagli, poi se volete un parere sul ritiro ve lo dico: non sono d'accordo. La società ha preso la decisione e noi la accettiamo, non ho deciso io. Comunque non cambia niente col presidente, che poco fa mi ha chiamato per farmi gli auguri di onomastico. Dobbiamo essere concentrati sulla partita, valutare bene ciò che dobbiamo fare domani

A Radio Kiss Kis, Ancelotti ha aggiunto:

Manca la continuità, abbiamo raggiunto alti livelli di gioco che però non riusciamo a mantenere. Se riusciamo a tenere livelli alti di intensità abbiamo margini più alti di vittoria. A Roma si è abbassato troppo e non abbiamo avuto il controllo della partita. Non sono uno psicologo, provo a farlo perché la tenuta mentale è importante ma non ho gli strumenti. Io posso valutare gli aspetti tecnici e tattici e provare a migliorarli

Sul settimo posto in campionato:

Non mi preoccupo, resto calmo. Sarei superficiale se mi preoccupassi. È una squadra che ha fatto vedere determinate cose, mi sorprende quando non riusciamo a mostrarle. Domani c’è la Champions che finora abbiamo gestito bene, speriamo sia ancora così. Il Salisburgo ha poca esperienza in Champions ma per l’intensità merita di stare tra le migliori d’Europa. La nostra impostazione non cambia rispetto all’andata, abbiamo cercato di sfruttare la velocità offensiva e di essere compatti difensivamente. L’intenzione è quella di riproporre lo stesso piano tattico. Il Salisburgo non cambierà l’atteggiamento, gioca allo stesso modo quale che sia l’avversario

Sul VAR:

Siamo in un momento di confusione, ma non ne voglio più parlare. Dai momenti difficili si esce facendo le cose semplici, con umiltà e sacrificio. La partita di Roma è stata fallita ma con SPAL e Atalanta non è stato così. Ci sono state prestazioni non corroborate dai risultati. I risultati di questo periodo non ci accontentano, abbiamo colpito molto pali, poi abbiamo pagato a caro prezzo alcune situazioni. Domani è una storia diversa, c’è una grandissima opportunità: riportare il Napoli agli ottavi dove merita di essere. La squadra è consapevoli degli errori fatti, mi aspetto un cambio di tendenza. La Champions è una competizione più corta rispetto al campionato. Il primo obiettivo è passare il turno, se riusciamo con due turni d’anticipo sarebbe ottimo. Poi dopo si vedrà, si riprende a febbraio e potrebbero essere cambiare molte cose. La Champions si decide sui dettagli

Sui tifosi:

I tifosi del Napoli hanno sempre mostrato passione, domani sarà fondamentale. Difficilmente al San Paolo sono state sbagliate delle partite, fatto salvo col Cagliari dove comunque la squadra era intensa

Infine su Balotelli:

Balotelli ha fatto bene a fare quello che ha fatto, ha avuto una reazione giusta. Questa è la strada giusta da percorrere

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.