Formula 1, Verstappen: "La Ferrari ha smesso di barare". Binotto replica

Parole al veleno del pilota della Red Bull al termine del Gran Premio di Austin. Immediata la replica del team principal della Scuderia Ferrari.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Lewis Hamilton si è laureato campione del mondo per la sesta volta in carriera grazie al secondo posto ottenuto ad Austin. Ma al termine del Gran Premio degli Stati Uniti a far parlare non è stato solo il titolo iridato del britannico, anche Max Verstappen - terzo al traguardo - si è preso le luci di riflettori per alcune dichiarazioni al veleno: 

Non mi stupisce che la Ferrari sia andata male, succede quando si smette di barare. Adesso la situazione viene attentamente monitorata ma dobbiamo continuare a tenerla d'occhio. Non è stata strana questa loro prestazione. Perché? Beh, potete arrivarci da soli

Queste le "rumorose" parole dell'olandese che ha messo in discussione la legalità della power unit di Maranello, che dopo la pausa estiva ha messo in difficoltà tutti gli avversari. Prima di Verstappen, anche il team di Milton Keynes con Helmut Marko aveva pubblicamente fatto insinuazioni sulla power unit del Cavallino. 

La replica di Binotto: "Parole davvero deludenti"

La replica del team principal della Scuderia Ferrari, Mattia Binotto, non si è fatta attendere: 

Ho sentito di certe dichiarazioni, davvero deludenti. La realtà è che abbiamo mancato la pole di poco con Sebastian e Charles ha avuto un problema che ci ha costretto a montare un'unità vecchia, senza cui avrebbe potuto lottare per la pole. In gara il nostro problema non è stato la velocità di punta in rettilineo. Ho sentito parole totalmente sbagliate e non buone per lo sport e tutti ne dovrebbero essere consapevoli

Ricordiamo che ad Austin Leclerc è arrivato quatro mentre Vettel è stato costretto al ritiro per la rottura della sospensione posteriore destra. E intanto sull'argomento è intervenuto anche il team principal della Mercedes Toto Wolff: 

Credo sia importante che la Fia intervenga in modo netto per fare dei chiarimenti, è qualcosa di standard, fa parte delle sue funzioni

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.