Il Cardiff non paga il trasferimento di Sala: il San Martin protesta

Il club gallese non ha ancora pagato al Nantes la cifra per l'acquisto del centravanti scomparso e una percentuale è garantita alla società in cui è cresciuto: "Vorremmo ricostruire lo stadio".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La terribile tragedia della morte di Emiliano Sala continua a far discutere e purtroppo per motivi legati al contenzioso economico fra Nantes e Cardiff City, con la società gallese che dovrà pagare i circa 15 milioni di euro per il trasferimento del giocatore poi scomparso in un incidente aereo a febbraio.

Per quanto sia quasi scoraggiante vedere due club battagliare per una questione di soldi dopo il lutto dovuto alla perdita del giocatore argentino, è normale che questa faccenda venga portata avanti per la quantità di denaro che c'è in ballo.

Al momento il Cardiff City sta aspettando il risultato del ricorso fatto alla Corte dell'Arbitrato per lo Sport dopo la sentenza FIFA che obbliga i gallesi a pagare la cifra nei prossimi due anni. Ma intanto non ne sta facendo le spese solo il Nantes ma anche il club in cui Sala è cresciuto: il San Martin.

Sala con Nantes
Il San Martin protesta col Cardiff sui soldi per il trasferimento di Sala

Il San Martin protesta col Cardiff: "Ci avevano promesso aiuto dopo la morte di Sala"

Stando a quanto riportato dal Mirror, il presidente della piccola squadra di quinta divisione argentina Daniel Ribeiro ha spiegato che la dirigenza del Cardiff aveva proposto un aiuto economico in occasione del funerale di Sala.

Una percentuale della cifra del trasferimento del centravanti scomparso (circa 120.000 euro) andrà al San Martin, squadra in cui ha militato in gioventù nella sua città natale di Progreso. Questo però non è ancora accaduto per la lunghezza del processo.

Il Cardiff ha fatto ricorso e aspettiamo ma è comunque una delusione non avere più contatti con la dirigenza del Cardiff. Non si sono più fatti sentire.

La cifra che il San Martin attende dovrebbe essere usata per rinnovare lo stadio della piccola società, che è stato intitolato proprio a Emiliano Sala nel giorno che sarebbe stato quello del suo 29esimo compleanno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.