Tragedia in Giamaica: uccisa stella del calcio femminile Tarania Clarke

La 20enne giamaicana è stata uccisa a coltellate nella serata di giovedì. A ferirla mortalmente sarebbe stata una sua "amica" che è già stata arrestata.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il mondo dello sport piange la prematura scomparsa di Tarania Clarke, stella del calcio femminile. La 20enne giamaicana, soprannominata "Plum Plum", è stata accoltellata nella serata di giovedì da una sua "amica" che è stata subito arrestata. A nulla è servita la disperata corsa in ospedale, per la Clarke non c'è stato nulla da fare. A dare la notizia della sua morte è stata la Federcalcio giamaicana.

Classe 1999, giovedì Tarania Clarke si trovava ad Half-Way Tree, St Andrew, quando sarebbe stata ferita mortalmente in seguito a una lite telefonica. La giovane ragazza giamaicana giocava da capitano con il Waterhouse Football Club, squadra che ha sede a Kingston, ed era un pilastro della sua Nazionale. A breve - racconta Sky Sport - si sarebbe trasferita negli Stati Uniti per uno stage che le avrebbe permesso di migliorare ancora le sue abilità calcistiche. 

Tantissimi i messaggi di cordoglio destinati alla famiglia, a cominciare da quello della Federcalcio giamaicana pubblicato su Twitter. Così Elaine Walker-Brown, presidente del Comitato calcistico femminile della Federazione giamaicana:

Tutto questo mi colpisce duramente , si trattava di una giovane donna dal grande potenziale, molto piacevole e calorosa

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.