Liga, Real Madrid-Betis 0-0: chance persa, niente allungo Blancos

Gli uomini di Zidane dominano una partita ostica e non riescono a centrare i 3 punti utili per la prima posizione in campionato. Polemiche arbitrali per un rigore non concesso.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Forse è proprio nelle partite decisive che il Real Madrid non è più il vero Real Madrid. Contro il Betis Siviglia domina il campo, ma non segna. 0-0 al Bernabeu e niente primo posto in solitaria in Liga. Eppure dopo la sconfitta del Barcellona e il pareggio dell’Atletico Madrid la strada sembrava spianata. Niente da fare, Zidane stecca.

Polemiche per un rigore non concesso nel finale su un tocco di mano di Feddal: arbitro e VAR lasciano correre tra i fischi dei tifosi blancos e le proteste dei giocatori in campo.

Il Betis Siviglia fa l’impresa. Una squadra in crisi ora ritrova il sorriso dopo una vittoria e un pareggio nelle ultime due partite. Chi avrà dei rimpianti è il Real Madrid. Ora è in testa al campionato insieme al Barcellona. Niente passo in avanti.

Liga, Real Madrid-Betis finisce 0-0
Liga, Real Madrid-Betis: blancos fermi sullo 0-0

Liga, Real Madrid-Betis Siviglia: la cronaca del match

Sono affamati i blancos. C’è l’occasione di volare in testa alla Liga, ma dall’altra parte gli uomini di Rubi sono a caccia di punti salvezza. Al 10’ ecco il gol di Hazard, ma la festa al Bernabeu è subito stoppata: fuorigioco chiamato dal VAR. Si gioca ad una metà campo, eppure il Betis in fase di ripartenza è sempre pericoloso. La partita diventa spinosa quando alla mezz’ora il risultato è ancora 0-0. Fekir ci prova, sul finale di primo tempo anche Moron fa lo stesso: serve un super Courtois per disinnescare il suo tiro: angolo. Zidane è nervoso: un buon possesso palla e una manovra sempre rivolta in avanti servono a poco. 

Occasioni sprecate

Il Real Madrid inizia il secondo tempo con il freno a mano tirato. Merito di un Betis sempre ben messo in campo e che continua a difendere alla perfezione. Al 64’ Mendy è lanciato verso Robles, ma il suo tiro tocca clamorosamente l’esterno della rete. Fuori Rodrygo e dentro Vinicius. Il portiere andaluso intanto perde una lente a contatto, in panchina non riescono a sistemare la faccenda. Guantoni di nuovo indossati e via sulla linea di porta. Un episodio che si spera non possa condizionare la sua prestazione.

Negli ultimi minuti c’è il tempo per delle proteste e un tiro del solito Fekir parato da Courtois. In effetti Feddal in scivolata sembra toccare con il braccio su un cross rasoterra di Benzema. Ma per arbitro e VAR non c’è nulla: una decisione che fa discutere. Vinicius nel finale si divora il gol partita, con Robles (e la sua unica lente) che fa il miracolo da due passi. All'ultimo respiro anche Ramos, di tacco, ci prova. Niente da fare. Il pareggio è il risultato finale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.