Masters 1000 di Parigi Bercy: Tsonga batte Berrettini in due set

Sconfitti i due azzurri Matteo Berrettini e Fabio Fognini nel secondo turno di Parigi Bercy. Novak Djokovic e Rafael Nadal debuttano vincendo entrambi in due set.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Matteo Berrettini ha perso il match di secondo turno del Paris Rolex Masters contro il francese Jo-Wilfried Tsonga con il punteggio di 6-4 6-2 nella sessione serale del torneo organizzato nell’impianto multifunzionale Accorhotel Arena di Parigi Bercy. Nel primo set Tsonga è andato in vantaggio per 3-0 grazie ad un break. Berrettini ha vinto tre game di fila pareggiando il conto sul 3-3. Tsonga ha strappato la battuta a Berrettini altre due volte nel decimo game del primo set e nel sesto game del secondo set. 

Matteo Berrettini: 

Sono molto stanco e deluso di come è andata la partita di oggi, ma se mi guardo indietro e mi fermo a pensare ho la pelle d’oca per quello che ho fatto in questa stagione. Sapere di essere il primo italiano dal 1978 a terminare la stagione nella top 10 mi riempie d’orgoglio. Nemmeno due mesi fa era un sogno lottare per questi traguardi. Purtroppo il tenni è uno sport che ti spinge ad alzare sempre di più l’asticella e a non guardarti mai indietro. Sono però umano e devo perdonarmi per quello che ho fatto meno bene e darmi una pacca per quanto di buono sono riuscito a fare. Non devo dimenticare che questa è solo la mia seconda stagione a questi livelli e che ce ne saranno tante altre

Nonostante le sconfitta sono ancora vive le speranze di Berrettini di qualificarsi per le ATP Finals di Londra, anche se il romano non ha più il destino nelle sue mani, perché deve sperare che Gael Monfils non arrivi in semifinale. 

Il giocatore francese ha tenuto accese le sue speranze di raggiungere la finale di Londra per la seconda volta in carriera grazie al successo sul connazionale Benoit Paire per 6-4 7-6 (7-4) dopo 86 minuti di gioco. Monfils giocherà negli ottavi di finale contro il moldavo Radu Albot (vincitore nel primo turno contro Andreas Seppi) prima di affrontare il vincitore del match tra Denis Shapovalov e Alexander Zverev in una partita decisiva per determinare l’ultimo posto disponibile per le finali di Londra. 

Lotta per il primo posto tra Nadal e Djokovic

Si accende la lotta per il primo posto nel Ranking ATP tra Nadal Djokovic e Rafael Nadal, entrambi vincitori in due set nei loro rispettivi match di secondo turno contro Corentin Moutet e Adrian Mannarino. 

Novak Djokovic ha battuto a fatica il ventenne francese Corentin Moutet con il punteggio di 7-6 (7-2) 6-4 mantenendo ancora vive le speranze di finire l’anno in vetta al Ranking ATP. Djokovic e Moutet hanno difeso i loro rispettivi servizi fino al settimo game quando Moutet ha realizzato il break dopo un errore sulla volée di Djokovic. Il francese ha tenuto il servizio dopo aver annullato quattro palle break nell’ottavo game. Moutet ha avuto due set point sulla battuta di Djokovic nel nono game, ma Djokovic le ha salvate prima di realizzare il controbreak sul 4-5 quando Moutet ha commesso un errore di dritto. Djokovic ha vinto agevolmente il tie-break per 7-2. 

Il serbo si è portato in vantaggio per 4-1 con due break nel terzo e nel quinto game del secondo set. Moutet ha recuperato uno dei due break di svantaggio ma Djokovic ha tenuto il servizio nel decimo game aggiudicandosi il secondo set per 6-4. Il giocatore di Belgrado giocherà contro il britannico Kyle Edmund, he battuto il finalista del torneo di Vienna Diego Schwartzman per 7-5 6-3. 

Novak Djokovic: 

Non mi sentivo al massimo della mia forma ma non era la prima volta che non riuscivo ad esprimermi al mio miglior livello. Ho commesso molti errori soprattutto nel primo set. Giocavo per la prima volta contro un giovane giocatore di talento. Ho molto rispetto per il suo spirito combattivo. Alla fine è stato un buon match e ho trovato la strada per vincere. E’ importante riuscire a vincere le partite anche quando non si gioca bene  

Rafael Nadal ha risposto al serbo vincendo il suo match contro l’altro transalpino Adrian Mannarino per 7-5 6-4. Nadal non ha mai dovuto affrontare alcuna palla break in tutto l’incontro e ha trasformato due delle sette palle break a sua disposizione. Mannarino ha salvato un set point sul 4-5 ma ha subito il break di Nadal, quando Mannarino ha mandato in rete un rovescio. Nadal ha concluso il primo set per 7-5 dopo 57 minuti. Il maiorchino ha realizzato l’unico break nel decimo game del secondo set sul punteggio di 5-4 dopo un errore di dritto di Mannarino. 

Nadal disputava il torneo di Bercy per la settima volta in carriera e tornava in campo per la prima volta dopo il matrimonio 

Nadal affronterà un match di terzo turno di altissimo livello contro lo svizzero Stan Wawrinka, che ha battuto il croato Marin Cilic dopo due tie-break per 7-6 (7-3) 7-6 (7-5). Nadal e Wawrinka si affronteranno per la ventiduesima volta nella loro carriera con un bilancio di 18-3 in favore dello spagnolo. 

Nadal è attualmente in testa nella ATP Race to London (la classifica che tiene conto dei risultati dal 1 Gennaio 2019) con 1280 punti di vantaggio su Djokovic. Se lo spagnolo vincerà il Masters 1000 di Parigi Bercy, terminerà l’anno al primo posto del Ranking per la quinta volta nella sua carriera. 

Pochi giorni dopo la vittoria nel torneo di Vienna Dominic Thiem continua il suo ottimo momento battendo Milos Raonic per 7-6 (7-5) 5-7 6-4 dopo 2 ore e trentadue minuti di gioco. L’austriaco affronterà Grigor Dimitrov, che ha battuto David Goffin per 7-5 6-3. 

Denis Shapovalov ha battuto Fabio Fognini in tre set per 3-6 6-3 6-3 dopo 1 ora e 42 minuti mettendo la parola fine alle speranze dell’azzurro per le finali di Londra. 

Stefanos Tsitsipas ha superato Taylor Fritz per 7-6 (7-3) 6-3 qualificandosi per il terzo turno dove giocherà contro Alex De Minaur, che ha superato Roberto Bautista Agut per 7-6 (7-2) 7-6 (7-1). 

Per Goffin, Fognini e Bautista Agut tramonta definitivamente il sogno di qualificarsi per le ATP Finals di Londra. 

Chardy batte Medvedev

Il francese Jeremy Chardy ha regalato la sorpresa di giornata battendo il numero 4 del mondo Danil Medvedev in tre set 4-6 6-2 6-4 per la gioia del pubblico presente all’Accorhotel Arena di Parigi Bercy (come viene chiamato ora l’ex Palais Omnisport). 

Chardy ha strappato la battuta a Medvedev tre volte e ha salvato 14 palle break su 15. Nel primo set Medvedev ha perso solo quattro palle break e ha conquistato il break nel decimo game quando Chardy ha commesso un errore con il dritto. 

Chardy ha ottenuto il suo primo break nel quinto game del secondo set aggiudicandosi il parziale nell’ottavo game dopo aver salvato una palla break. 

Chardy ha salvato tutte le nove palle break del terzo set e ha conquistato il break decisivo nel settimo game sul punteggio di 3-3. Chardy non batteva un top 10 dalla vittoria contro Dominic Thiem a Miami nel 2018 e non era mai arrivato al terzo turno nel Masters 1000 di casa. 

Jeremy Chardy: 

E’ una bella vittoria. E’ una sensazione meravigliosa giocare un match del genere sul campo centrale a Parigi. Tutti gli sforzi fatti in allenamento sono mirati a raggiungere obiettivi di questo tipo 

Medvedev non perdeva dalla finale degli US Open contro Rafael Nadal e aveva vinto gli ultimi undici match a livello Masters 1000.  

Il campione in carica del torneo di Parigi Bercy Karen Khachanov ha perso al secondo turno contro il tedesco Jan Lennard Struff con il punteggio di 7-6 (7-5) 3-6 7-5. 

Alexander Zverev ha battuto agevolmente Fernando Verdasco per 6-1 6-3 in meno di 1 ora di gioco. Il ventiduenne tedesco ha strappato la battuta nel quarto e nel sesto game e ha salvato due break point nel primo set. A Zverev è stato sufficiente un break nel primo game per vincere il secondo set per 6-3. 

WTA Finals di Shenzhen: Svitolina batte Simona Halep

La campionessa in carica Elina Svitolina ha superato la campionessa di Wimbledon Simona Halep per 7-5 6-3 dopo 1 ora e 39 minuti di gioco nel primo match del round robin del Gruppo Viola. La venticinquenne ucraina ha preso subito il largo portandosi sul 3-0 grazie ad un break. Halep ha strappato la battuta a Svitolina nel quinto game. Svitolina ha ottenuto il secondo break nel settimo game a zero. 

Nel secondo set Halep ha realizzato il break nel terzo game ma non ha trasformato due palle break nel quarto game. Svitolina ha recuperato il break nel quinto game ed è passata a condurre. La tennista di Odessa ha strappato di nuovo la battuta alla romena a zero nell’ottavo game. 

Elina Svitolina: 

Non prendo il fatto di essere la campionessa in carica come un peso. C’è pressione perché non difendere il titolo vinto l’anno scorso significa perdere punti ma cerco di prendere tutto positivamente e di cercare di fare altrettanto anche quest’anno  

Nel secondo match la canadese Bianca Andreescu è stata costretta a ritirarsi per un infortunio dopo aver perso il primo set contro Karolina Pliskova con il punteggio di 6-3. La diciannovenne canadese aveva chiamato il medical time-out per un problema al ginocchio sinistro. 

Il Gruppo Rosso ha fatto registrare i successi di Kiki Bertens su Ashleigh Barty per 3-6 6-3 6-4 e di Belinda Bencic su Petra Kvitova per 6-3 1-6 6-4. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.