Serie A, le pagelle di Napoli-Atalanta: Ilicic e Fabian su tutti

Spettacolo e polemiche nel match del San Paolo. Napoli due volte avanti con Maksimovic e Milik, l'Atalanta risponde con Freuler e Ilicic. Giacomelli nel mirino azzurro.

Serie A, Fabian in azione

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Tante polemiche, tanto spettacolo. Finisce 2-2 tra Napoli e Atalanta il primo match del mercoledì di Serie A. Pronti via e la squadra di Ancelotti spinge subito sull'acceleratore e nei primi dieci minuti ha già due occasioni clamorose con Milik e Callejon ma in entrambe è provvidenziale Gollini. Nel mezzo la Dea squilla con Ilicic che su punizione impegna Meret che respinge così e così, sul tap-in Allan s'immola e salva su Pasalic. Il brasiliano però s'infortuna ed è costretto a lasciare spazio a Zielinski. Il Napoli corre forte, schiaccia gli avversari e trova il meritato vantaggio con Maksimovic che sul cross di Callejon è puntuale e schiaccia in porta. Gli azzurri continuano a premere, giocano più fluidità, sembrano quasi in versione Champions e Gollini deve superarsi ancora su Ruiz e poi Milik sulla ribattuta prima sbatte sul palo e infine da zero metri non riesce a ribadire in rete.

Da quel momento l'Atalanta cresce, comincia a prendere campo, anche perché i ritmi dei padroni di casa calano sensibilmente e quando alla banda Gasperini si lascia la possibilità d'imporre il proprio gioco sono dolori e allora su un'imbucata di Toloi ecco l'inserimento di Freuler e la papera di Meret a ristabilire la parità. Nel finale è ancora l'Atalanta a farsi vedere, ma la conclusione di Gomez viene rimpallata da Maksimovic. 

Ripresa che inizia con ritmi un po' più bassi rispetto al primo, la prima chance è per Pasalic che quasi di punta fa la barba al palo alla sinistra di Meret. Atalanta più che viva, Napoli che si riaccende anche grazie all'ingresso di Mertens che serve subito Insigne che però non trova la porta di poco. Gollini è ancora pronto quando esce su Fabian, dall'altra parte Ilicic semina il panico nell'area avversaria ma non trova nessuno in mezzo. Napoli a un passo dal vantaggio con Milik che con una punizione dal limite scheggia l'incrocio dei pali e trova il secondo legno del match. Finale molto convulso. Su un cross di Mertens, Llorente viene cinturato da Kjaer che nemmeno guarda il pallone, sarebbe rigore netto ma per Giacomelli è tutto ok e in ripartenza l'Atalanta fa 2-2 con Ilicic. Il San Paolo è una bolgia, Koulibaly non vuole più giocare, Ancelotti viene espulso, ma Banti dal VAR dice che è tutto buono. Gli azzurri sbandano e Ilicic chiama Meret alla grande parata, gli ultimi assalti del Napoli sono sterili e finisce 2-2 una partita che riserverà tante polemiche. 

Serie A, Gollini para su Callejon
Serie A, le pagelle di Napoli vs Atalanta

Serie A, le pagelle di Napoli-Atalanta

Napoli (4-4-2): Meret 5,5; Di Lorenzo 6, Maksimovic 6, Koulibaly 5, Luperto 6; Callejon 6,5, Allan sv (10' Zielinski 6), Fabian Ruiz 7, Insigne 5,5; Milik 6,5 (81' Llorente sv), Lozano 5,5 (57' Mertens 6,5). All. Ancelotti 7

Atalanta (3-4-1-2): Gollini 6,5; Toloi 6,5, Djimsiti 6 (64' Kjaer 6), Palomino 6; Hateboer 6, de Roon 5, Freuler 6,5, Gosens 6; Pasalic 6 (68' Castagne 6); Ilicic 7, Gomez 6,5 (73' Muriel 6). All. Gasperini 6

I migliori

Fabian Ruiz 7

Il suo assist per il gol di Milik è da vedere e rivedere. Una gioca magistrale sotto gli occhi di Hamsik che di palloni così, all'ombra del Vesuvio, ne ha serviti tanti. Bene nel primo tempo, poi nella ripresa esplode e comincia a fare la differenza in mezzo. Detta i tempi, si smarca, illumina. Gli manca solo il gol personale, ci va vicino subito dopo aver messo il compagno in porta, ma la mira non è perfetta.

Ilicic 7

Segna il gol che pareggia i conti nel finale, gol viziato da quanto accaduto poco prima, ma lui non ha evidentemente colpe. Gioca con classe e cattiveria, tiene fisicamente tutta la partita e rimane freddo per concludere la palla più importante della sua partita. Dopo la bagarre, sfiora anche il 2-3 ma Meret sfodera una parata di quelle importanti e glielo nega. 

Milik 6,5

Si mangia un gol quasi fatto, nel primo tempo fatica un po' contro la fisicità dei difensori dell'Atalanta. Poi però nella ripresa sale in cattedra: scheggia l'incrocio dei pali con una punizione dal limite, poi realizza il momentaneo 2-1 con una galoppata che si conclude con il dribbling su Gollini e la rete. Può essere una grande risorsa per gli azzurri, ma ci deve credere lui per primo. 

I peggiori

Lozano 5,5

Inizia con buon piglio la sua partita, poi però cala vistosamente e non riesce a incidere. Ancelotti gli dà un'altra opportunità, quasi in risposta alle critiche piovute addosso al messicano, ma il Chucky non risponde come dovrebbe e diventa preda facile per i centrali dell'Atalanta. Qualche buona giocata, discreta volontà, ma non fa la differenza ed è stato preso per questo. 

De Roon 5

Gioca sempre, quindi un po' di stanchezza è comprensibile. Gioca un primo tempo ordinato, anche se nella prima mezzora il Napoli è toro impazzito difficile da controllare, poi nel finale è bravo a dare i tempi. Nella ripresa però cala sensibilmente e commette diversi errori: viene ammonito e poi perde ingenuamente la palla che Fabian trasforma nell'assist per Milik. 

Koulibaly 5

Tanto fisico, tanta sostanza, ma pure due errori gravi in occasione dei gol della Dea. Prima Ilicic lo chiama fuori e nella sua zona si apre un varco troppo ghiotto per Freuler che lui poi non rimonta più. Nel finale, poi, non segue lo sloveno che si trova tutto solo davanti a Meret e fa 2-2. Errori grossolani, non da lui e che pesano tanto sul pareggio che il Napoli incassa quasi come una sconfitta per quanto creato e per quanto fatto da Giacomelli. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.