Napoli, Ancelotti: "Sento attaccata la mia professionalità"

Il tecnico del Napoli ha commentato duramente la decisione del VAR che ha portato al pareggio dell'Atalanta.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Carlo Ancelotti arriva nel post-partita di Napoli-Atalanta pieno di amarezza dopo il pareggio della sua squadra contro gli orobici. Le polemiche su un mancato intervento di Giacomelli per un rigore chiesto dal Napoli hanno portato al pari di Ilicic, che il tecnico degli azzurri commenta così a Sky Sport

Non sto a discutere se è rigore. Il giocatore si disinteressa della palla, è andato direttamente sul giocatore. Al VAR dicono il gomito… ma quale gomito? Questa è una decisione del VAR, ormai è lui che arbitra.

Sulla sua espulsione:

Giacomelli mi ha chiesto aiuto nel sistemare le cose e gli ho chiesto “non ti viene il dubbio che è rigore?”. E mi ha espulso.

Ancelotti passa poi a commentare la prestazione della squadra:

La squadra ha giocato molto bene, con ritmo, intensità e voglia. Era una partita completa, meritavamo un risultato diverso, siamo rammaricati ma guardiamo avanti. Non so che dire perché rischio di dire qualcosa di poco corretto.

Il tecnico del Napoli torna poi sull'episodio e, più in generale, sulla decisione di Giacomelli:

Mi sento deluso, attaccato. Un attacco alla mia serietà, alla professionalità, alla mia squadra e alla mia società. Preferirei parlare il meno possibile.

Infine, su Milik e il suo terzo gol in quattro gare:

Non l’ho mai perso. È un patrimonio della società, sta rinnovando il contratto, teniamo molto a lui. Ha recuperato da un problema fisico e adesso sta segnando con continuità.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.