Corini: "Creare situazioni di tensione fa male al Brescia"

Le parole del tecnico delle Rondinelle dopo la sconfitta contro l'Inter.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

L'Inter ha battuto 2-1 il Brescia nel match valido per la decima giornata di Serie A. A decidere sono state le reti di Lautaro Martinez e Romelu Lukaku, nel finale è arrivato l'autogol di Milan Skriniar a fissare il risultato sul 2-1. Per commentare la partita è intervenuto a Sky Sport il tecnico delle Rondinelle Eugenio Corini: 

Abbiamo approcciato bene alla partita prendendo le misure all'Inter. A quel punto abbiamo creato i presupposti per un grande secondo tempo. Nel nostro momento migliore la grande giocata di un campione sembrava aver orientato la partita, ma non abbiamo mollato. Purtroppo la palla non è entrata, ma sono orgoglioso dei miei giocatori. Sono stati tre giorni particolari per tutta una serie di motivi

Il riferimento di Corini è chiaramente alle voci circolate negli ultimi giorni che parlavano di un suo esonero e di un imminente arrivo di Cesare Prandelli in panchina. 

Dobbiamo capire chi siamo - ha proseguito Corini - e renderci conto della nostra dimensione. Bisogna capire che tipo di campionato dobbiamo fare, ricordarsi degli esordienti che abbiamo fatto giocare, gli ultimi due oggi. Se non capiamo chi siamo, da dove arriviamo e dove vogliamo arrivare, diventa tutto complicato. Stiamo vivendo un momento sfortunato anche dal punto di vista degli infortuni. Si deve valutare tutto nel complesso, analizzare le partite che sono state fatte e ricordarsi che ce ne manca una da recuperare

Infine ha concluso così: 

Ho la possibilità attraverso voi di spiegare le mie ragioni e lo faccio quando ne ho la possibilità. Se questa è una risposta a Cellino? Io cerco di fare al meglio il mio lavoro, creare situazioni di tensione fa male al Brescia. Io voglio bene del Brescia. Ho ben chiaro il momento che stiamo vivendo. Fare dentro o fuori ogni partita non ha senso, è paradossale. Balotelli? Bisogna lasciarlo tranquillo, le cose non arrivano subito, bisogna avere pazienza ed equilibrio. Lui deve capire il contesto in cui si trova. Se riuscirà a fare questi passaggi avrà tutto. Penso che ancora oggi sia un grandissimo giocatore. Deve abbinare il talento ad altri presupposti, lo sta facendo. Io posso accompagnarlo ma ci deve mettere tanto del suo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.