Cile, stop a tutti i campionati: "Non si può far finta di niente"

Sto a tutti i match di Primera Division, ma allo stesso tempo anche quelli della Primera B, della Segunda Division, del campionato femminile di calcio e di quelli giovanili.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

"Non si può restare ignari della situazione del Paese e della realtà in cui vivono migliaia di cileni". Gli scontri che si stanno registrando ormai da giorni all'interno di tutto il Paese non potevano che portare a questa conseguenza: la federazione calcistica cilena ha deciso di sospendere il campionato, come riferito da un comunicato diramato nella giornata di oggi.

L'Anfp ha riferito che le autorità politico-amministrative e quelle di polizia non avrebbero potuto garantire le necessarie condizioni di sicurezza per il normale sviluppo degli eventi sportivi.

Di conseguenza le partite previste tra giovedì 31 ottobre e lunedì 4 novembre sono state ufficialmente sospese. Il provvedimento riguarderà tutti i match di Primera Division, ma allo stesso tempo anche quelli della Primera B, della Segunda Division, del campionato femminile di calcio e di quelli giovanili. Uno stop totale al calcio, insomma. In Cile c'è prima da risolvere delle situazioni molto più importanti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.