Real Madrid, stop ai bollettini medici: ecco la "legge Bale"

Dopo gli impegni con la Nazionale il gallese ha chiesto al club di non dare notizie sul suo infortunio: si appella ad una legge, ma è il primo caso in Spagna.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sì alla privacy dei giocatori, stop alla pubblicazione di referti medici ufficiali. I calciatori scelgono la via della riservatezza, il primo a farlo è Gareth Bale. L'undici del Real Madrid, tornato dalla Nazionale con un problema fisico, ha chiesto al club di non dare notizie sul suo infortunio. Una decisione diversa rispetto al passato, quando la società, anche tramite comunicati ufficiali, rendeva noto il tipo di infortunio.

A riportare la notizia è il quotidiano Marca. Ci sono già diversi reclami da parte dei giocatori verso i medici per aver diffuso informazioni senza autorizzazione. C’è addirittura una legge: l’accesso ai referti medici di un lavoratore è limitato solo al personale medico e alle autorità sanitarie. 

Lo stop ai comunicati medici è una novità negli uffici del Real Madrid. Un caso che potrebbe fare scuola per gli altri club della Liga e non solo. Anche in Italia siamo abituati a ricevere notizie sugli infortuni dei calciatori. E presto potrebbe non essere più così.

Real Madrid, Bale infortunato con il Galles durante il match con la Croazia
Real Madrid, Bale infortunato con il Galles: è tornato in Spagna già infortunato

Real Madrid, niente referti medici: i giocatori vogliono privacy 

Cercasi notizie sullo stato fisico di Gareth Bale. Il gallese, dopo essere ritornato dagli impegni con la sua Nazionale, non ha fatto diramare nessun bollettino medico. È uno dei primi casi nel mondo: l’ex Tottenham ha chiesto al Real Madrid di non divulgare comunicati che lo riguardano facendo leva su una legge spagnola che punisce con pene detentive da 1 a 3 anni chi divulga informazioni sulla salute di una terza persona.

Una legge (articolo 22.4 31/1995, ndr) che c'è, ma fino ad ora non è mai stai stata rispettata. La notizia fa scalpore per la prima volta perché pubblicamente un grande calciatore ha chiaramente espresso al Real Madrid di evitare bollettini medici. E lo staff di Florentino Perez non ha potuto fare altro che accettare.

Real Madrid, Bale infortunato e senza bollettino medico
Real Madrid, Bale infortunato: il gallese si ferma ancora

L'Inghilterra insegna

In Liga, così come in Serie A, spesso si fanno comunicazioni sugli infortuni dei giocatori. In Premier League, invece, non è affatto così. La situazione infortuni rimane un fatto privato tra calciatore e club. Solo e soltanto quando le lesioni sono gravi le società danno informazioni. E sicuramente dopo un po’ di tempo, con tutte le carte in mano e la situazione sotto controllo. In Germania stesso discorso. Ecco perché nelle conferenze stampa degli allenatori, le prime domande riguardano proprio lo stato fisico degli infortunati. In Italia ci sono regolarmente bollettini medici, un po’ come in Spagna.

Negli altri sport invece? In NFL campeggiano sui siti dei club sezioni riguardanti gli infortuni. Fanno uguale le squadre di NBA. Questo perché negli Stati Uniti lo spettatore è messo al centro di tutto. Chi vuole recarsi allo stadio per andare a vedere i propri campioni deve avere in mano tutte le informazioni possibili.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.