Icardi e Mbappé, coppia del gol: il Psg va e ride anche l’Inter

Ieri altra doppietta per entrambi: l’assenza di Cavani e Neymar non si sente. Mauro manda segnali d’amore al suo nuovo club, ma l’Inter non è gelosa e pregusta un bell’incasso.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

E se quei 70 milioni fissati in extremis l'estate scorsa finissero per rivelarsi un affare d'oro più per il PSG che per l'Inter? Dopo un'intera sessione di calciomercato passata a cercare un acquirente per Mauro Icardi, Marotta e Ausilio riuscirono ad accordarsi solo nelle ultime ore con il club parigino sulla base di un prestito annuale con diritto di riscatto, appunto, a 70 milioni.

Ai più sembrò la mossa della disperazione: una stagione con Mauro nella parte del convitato di pietra ad Appiano Gentile era soluzione che non sarebbe convenuta né all'Inter né allo stesso ex capitano, mentre al PSG, che aveva Neymar e Mbappé momentaneamente fermi ai box, un'alternativa in attacco, per quanto svalutata dalle ultime bizze e dall'incognita di nome Wanda, poteva fare comodo, anche solo in via transitoria.

L'inizio di Maurito sotto la Tour Eiffel non è stato proprio brillante, ma le doti calcistiche e balistiche del ragazzo sono note quanto indiscutibili: occorreva solo attendere l'occasione giusta. Gli infortuni di Cavani e Neymar - mors tua, vita mea - hanno acceso la scintilla, ma la fiamma è partita soltanto col rientro a pieno regime di Kylian Mbappé. Ripresosi dallo stop per un guaio alla coscia, il francesino ha rimesso definitivamente piede in campo venerdì 18 ottobre al minuto 83 della sfida contro il Nizza all'Allianz Riviera.

Icardi e Mbappé
Icardi e Mbappé: sono loro gli ultimi 11 gol segnati dal PSG

Icardi e Mbappé: il Psg va e ride anche l’Inter

Entrato a 7 minuti dalla fine, sul risultato di 1-2, Mbappé l'ha subito sigillata a suo modo: prima con un destro al fulmicotone, poi con un assist per Icardi. Un'intesa tanto magica quanto naturale quella subito trovata fra il giovane francese e l'argentino, tanto che, compresi quei due gol al Nizza, da allora il PSG ha segnato 11 reti - 5 al Bruges e 4 al Marsiglia - e tutte portano le loro firme, quasi equamente suddivise: 6 di Kylian, con 2 assist, e 5 di Maurito.

Icardi Mbappé
L'esplosione della coppia contro il Bruges: 5 gol e 1 assist

Quanto i due siano complementari e affiatati in modo naturale lo si è visto chiaramente nel match di domenica sera contro un Marsiglia che pareva aver confuso il coraggio con la temerarietà, offrendo il petto ai movimenti di Verratti, ai cross di Di Maria e alla velocità di Mbappé. E Icardi? Come ai tempi belli dell'Inter se ne stava alto e ben nascosto, accucciato fra i difensori rivali, pronto a sbucare all'improvviso da sotto le foglie per piazzare la stoccata vincente.

Risultato: con i difensori impegnati a controllare i movimenti del bomber argentino - 15 palloni toccati in tutta la partita - aumenta la libertà per il francese - quasi 60 palle giocate e un'infinità di dribbling a far impazzire gli avversari - e i due si sono divisi il bottino da buoni amici. E se dopo la vittoria in Champions League contro il Bruges il bomber di Rosario si era limitato a dire che stava sfruttando il momento e che per l'anno prossimo era tutto da vedere, ieri sera ritirando il titolo di man of the match si è lanciato in una dichiarazione che di sicuro farà storcere la bocca ai tifosi dell'Inter:

Il PSG è sicuramente il miglior club in cui ho giocato, ho un'ottima intesa con i compagni e qui mi trovo molto bene.

L'Inter intesa come club, invece, non è certamente gelosa e spera che il suo ex capitano continui a segnare - e al contempo Wanda Nara a tacere - in modo che a fine stagione Tuchel spinga Al-Khelaifi a investire con leggerezza quei 70 milioni che a Marotta e Ausilio farebbero tanto comodo. E pazienza se magari avrebbero potuti essere molti di più.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.