Commisso dopo Fiorentina-Lazio: "Scandaloso ciò che è successo"

La rabbia del patron viola dopo la sconfitta contro la Lazio.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso non ha preso bene la sconfitta contro la Lazio maturata al Franchi nel posticipo domenicale della nona giornata di Serie A. Al patron viola non è andato giù l'episodio del gol di Ciro Immobile, viziato da un fallo di Lukaku su Sottil. Ai microfoni di Radio Rai, Commisso ha dichiarato:

In America la moviola ce l'abbiamo da tempo e non ci sono polemiche, non capivo perché in Italia ce ne fossero: ieri sera ho capito dal vivo il perché. Quello che ci è successo è scandaloso, ci penalizzerà per molto tempo

Su Ribery che rischia una lunga squalifica per aver spintonato il guardalinee: 

Riibery era nervoso e ha sbagliato, anche se aveva ragione. Nella mia azienda chi sbaglia va fuori. Ma è tutto un circolo vizioso nato dal non essere andati al VAR. Non capisco perché non l'abbiano fatto, la stessa cosa era successa col Napoli. Se Ribery sarà squalificato vedremo come muoverci. Lirola e Caceres si sono fatti male, Ranieri ha preso il pallone con la mano ed è giusto dare il rigore alla Lazio, così come espellerlo visto che è una regola internazionale. A livello internazionale dovrebbero dire agli arbitri di controllare al VAR

Fiorentina, Commisso: "Chiesa resta almeno un anno"

Poi Commisso è tornato a parlare del futuro di Chiesa:

L'ho detto dall'inizio, resta almeno un anno e poi si vedrà. Ora anche lui deve fare delle scelte. Del futuro non abbiamo parlato ma lo vedo sereno e sorridente. Dopo la partita non era nella condizione fisica migliore

Sulla questione stadio:

Se la politica fa le cose giuste, si può agire al motto di "fast, fast, fast". Avremo un nuovo centro sportivo entro due anni e sarà uno dei più grandi d'Italia. Cominceremo la costruzione tra nove mesi. Per lo stadio è più complicato, avevo pensato di ristrutturare il Franchi ma la Soprintendenza ci ha detto che alcune modifiche non si potevano fare. Se ci metto i soldi voglio controllare quello che si fa, non faccio niente se i tempi non sono brevi. Ad oggi l'unica opzione per Firenze è la Mercafir: parliamo ogni settimana col sindaco e gli assessori

Su Castrovilli:

Abbiamo appena rinnovato il contratto. Qui gli accordi si onorano, lasciatemi almeno un giorno prima di prendere un'altra decisione. I tifosi non li capisco, un contratto si onora sempre. La nostra speranza è quella di tenere Castrovilli a lungo

Infine sulla possibilità sfumata tempo fa di acquistare il Milan:

Eravamo quasi arrivati alle firme conclusive, poi la proprietà cinese ci ha detto che l'offerta non era più buona. Ma lo era eccome invece. Due settimane dopo l'hanno cacciato, queste cose non le capisco. Non so come avrei gestito i rossoneri, comunque ho fatto più visite io in quattro mesi di Li in Italia. Non mi pento di aver acquistato la Fiorentina, sono felicissimo di essere qui. Ci sono dei problemi per lo stadio ma è normale, se non me lo fanno fare non ci torno più a Firenze (ride, ndr)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.