Traore, esordio e gol: "Gasperini mi ha detto di fare poche cazzate"

Il classe 2002 dell'Atalanta racconta i consigli dell'allenatore prima del suo ingresso in campo.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ha debuttato in Serie A, ha segnato. Amad Diallo Traore è stato lanciato da Gasperini nella partita vinta dall'Atalanta sull'Udinese e ha partecipato al festival del gol bergamasco.

Il modo migliore per festeggiare il suo esordio in Serie A e ai microfoni di Rai Sport, a caldo, il classe 2002 ha raccontato le sue sensazioni:

È un’emozione incredibile, non trovo le parole per descrivere quello che sento. L’esordio con gol non è una cosa che succede sempre. Quando ti danno questa possibilità devi sfruttarla, io sono a disposizione. Cosa mi ha detto Gasperini quando stavo entrando? Mi ha detto di fare poche cazzate.

Serie A, esordio e gol per il 2002 dell'Atalanta Traore

Il giovane dell'Atalanta Amad Diallo Traore poi è passato anche ai microfoni di SkySport, dove ha rivelato il suo punto di riferimento e parlato del paragone tra lui e suo fratello Hamed Junior, al Sassuolo:

È Leo Messi, prima di ogni partita io mi vedo sempre dei video con le sue giocate, cerco di prendere ispirazione da lui. Stavolta però non l'ho guardato prima di giocare. Chi è più forte tra me e mio fratello? Difficile fare questo paragone, giochiamo in due ruoli diversi. Lui è un centrocampista, io sono un esterno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.