Serie A, le pagelle di Roma-Milan: Dzeko totale, Suso impalpabile

La Roma gioca meglio e vince una partita molto importante. Nonostante l'emergenza, i giallorossi superano un Milan confusionario con Zaniolo e Dzeko.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Roma batte il Milan all'Olimpico e sale a quota 16 in classifica. Milan invece ancora fermo a 10 e sempre più lontano dalle zone nobili della Serie A. Vittoria meritata per gli uomini di Fonseca più bravi a leggere i momenti della partita, più lucidi nella gestione e soprattutto apparsi superiori anche tecnicamente all'avversario. Primi venti minuti piuttosto bloccati, non certo lo spettacolo l'ingrediente principale in campo, dove fanno leggermente meglio i rossoneri che si fanno vivi dalle parti di Pau Lopez con Leao che però trova l'opposizione del portiere ex Betis. La Roma risponde con Pastore che calcia a lato. Suso testa ancora i riflessi di Pau Lopez e dalla mezzora la gara s'accende per merito soprattutto dei giallorossi che si fanno vedere con Zaniolo (bravo Donnarumma) e poi trovano il vantaggio con Dzeko che sfrutta una marcatura molto morbida di Kessie e insacca di testa sulla sponda di Mancini.

Il Milan accusa il colpo e rischia di andare sotto di due poco dopo, ma Donnarumma è salvifico su Pastore che s'era presentato a tu per tu col portiere rossonero. La reazione della squadra di Pioli è piuttosto timida e anzi è ancora quella di Fonseca a rendersi pericolosa con cross basso di Kolarov che però non trova nessuno a centro area. Ripresa che ricomincia con lo stesso copione con cui s'era chiuso il primo tempo. Roma in avanti e Milan in difficoltà. Musacchio atterra Perotti al limite dell'area, si prende il giallo e concede a Kolarov un piazzato che la barriera devia in angolo. Dal corner conseguente è Smalling ad andare a un passo dal raddoppio.

Ma proprio quando i padroni di casa sembrano in controllo del match, il lampo del Milan: il nuovo entrato Calabria crossa al centro e trova Theo Hernandez che controlla e calcia trovando la deviazione di Smalling e l'1-1. È un lampo appunto. Perché passano nemmeno due minuti e la Roma torna di nuovo avanti con Zaniolo che sfrutta una serie di errori di Calabria e Musacchio e infila Donnarumma. I rossoneri provano a riversarsi in avanti anche con Piatek che entra al posto di Paquetá, ma sono i giallorossi a vedere da vicino il 3-1, ma Mancini, che salta indisturbato in area di rigore, manda a lato. Il Milan sbaglia tantissimo, soprattutto tecnicamente e uno sbaglio di Hernandez spiana la strada a Zaniolo che però sbatte su Donnarumma che sembra davvero l'unico in partita tra gli uomini di Pioli. Gli ultimi tentativi del Milan sono assolutamente innocui e così la Roma può portare a casa tre punti d'oro che la portano a un punto dal Napoli quarto. Per i rossoneri invece è buio totale, con la quinta sconfitta in nove giornate. 

Serie A, Theo in azione
Serie A, le pagelle del match tra Roma e Milan

Serie A, le pagelle di Roma-Milan

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez 6; Spinazzola 6 (76' Cetin 6,5), Fazio 7, Smalling 6,5, Kolarov 6,5; Mancini 6,5, Veretout 6,5; Zaniolo 6,5 (83' Santon sv), Pastore 6,5, Perotti 6 (52' Antonucci 6); Dzeko 7 All. Fonseca 7

Milan (4-3-3): Donnarumma 6,5; Conti 5,5 (51' Calabria 5), Musacchio 5, Romagnoli 6, Theo Hernandez 6,5; Paquetá 5,5 (62' Piatek 5), Biglia 6 (71' Bennacer 5), Kessié 5; Suso 5, Leao 5,5, Calhanoglu 5,5. All. Pioli 5

I migliori

Fazio 7

Ci mette fisico, esperienza e a volte pure un po' di malizia. Dalle sue parti non si passa, dà sicurezza al reparto giocando una partita di grande personalità, sempre pulito, sempre puntuale, non c'è mezza sbavatura nei suoi novanta minuti. Sembra migliorare con il passare degli anni. Come un buon vino. 

Dzeko 7

Partita di sostanza, di duelli, di fisico. Si immerge nel clima da battaglia che Musacchio dà al confronto e ne esce spesso vincitore. È un attaccante totale, un costruttore di gioco, un giocatore al quale appoggiarsi sempre. E cosa non da poco: segna molto spesso. Kessie si perde la marcatura e lui sulla sponda di Mancini non si fa pregare portando la Roma in vantaggio e siglando il suo gol numero cinque in Serie A

Donnarumma 6,5

Se il passivo con cui il Milan esce dall'Olimpico non è umiliante lo deve anche e soprattutto al proprio portiere. Miracoloso Pastore nel primo tempo e su Zaniolo nel finale. Attento sempre sull'ex Inter poco prima del vantaggio di Dzeko. Non può nulla sui due gol giallorossi. Ma è davvero una delle poche sicurezze da cui Pioli può ripartire. 

I peggiori

Suso 5

Si vede solo nel primo tempo quando tenta un tiro dai 25 metri che però Pau Lopez controlla senza problemi. Poi solo tante giocate fini a se stesse, mai nulla che possa scuotere il Milan dal suo torpore. Rientra sul sinistro, sempre e comunque, ma il gesto tecnico che gli è caratteristico fa perdere spesso un tempo di gioco ai compagni. Nella ripresa si estranea completamente dal gioco. Impalpabile. 

Kessie 5

Ci mette fisico e vigoria, ma pure tantissimi errori tecnici e tattici. Nel primo tempo fa valere il suo strapotere fisico, ma si dimentica Dzeko sul calcio d'angolo del vantaggio romanista ed è ovviamente un errore pesante. Nella ripresa cala e sbaglia palloni a raffica. 

Calabria 5

Il suo ingresso sembra promettente perché è suo il cross che arriva sui piedi di Theo Hernandez per il gol del momentaneo pareggio. Poi però vanifica tutto servendo di fatto alla Roma il pallone del raddoppio. Passaggio orizzontale, lento, prevedibile, in una zona di campo dove un errore del genere può costare carissimo. Come infatti accade. Il Milan torna sotto e ci resta. Perdendo così l'ennesima partita di questa stagione. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.