Fiorentina, furia Montella: "Su Sottil c'era fallo di Lukaku"

Le parole del tecnico dei Viola dopo la sconfitta contro la Lazio.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Lazio vince 2-1 contro la Fiorentina al Franchi nel posticipo domenicale della nona giornata di Serie A. Al termine del match ha parlato a Sky Sport il tecnico dei viola Vincenzo Montella: 

Guida sarebbe dovuto andare a rivedere quell'intervento di Lukaku, un episodio decisivo a cinque minuti dalla fine. All'arbitro ha detto, visto che veniamo dalle stesse parti, ti vengo a trovare e mi offri un caffè se ho ragione io. Perché non andare a vedere un'azione decisiva a tre minuti dalla fine? Tra fischiare e non fischiare c'è un mondo. Siccome non è la prima volta che mi capita, ora è dura. Se c'è la VAR, perché non andare a vedere mi chiedo. Chi ha giocato a calcio sa che quello di Lukaku è fallo, poi si può dire che c'era rigore prima per la Lazio, che ce n'era uno meno grave su Ribery, che ha tenuto lo stesso metro. Ha tenuto lo stesso metro, ma un episodio così a cinque minuti dalla fine per me è grave non andarlo a vedere

Montella ha proseguito:

Alleno da 7-8 anni e non ho mai parlato di arbitri come nell'ultimo periodo. Accettavo gli errori come sempre, ora però con il VAR... Se l'avesse visto, sarebbe durata di più la partita e avremmo perso meno tempo. Vallo a vedere e togliti dall'impasse, soprattutto alla fine di una partita tirata. Siamo stati 4 minuti fermi per ascoltare quelli del VAR cosa dicevano all'arbitro. Spero che mi paghi il caffè che mi ha promesso. Anche Tagliavento mi doveva pagare una cena per una scommessa fatta su un fuorigioco, ma poi non l'ha mai pagata. Ne approfitto per ricordarglielo 

Sulla reazione di Ribery dopo la sostituzione: 

Non l'ho visto, me l'hanno detto dopo. Per me era stanco già da un po', sembrava avesse meno forza. Probabilmente il mister che sta lì (Capello in studio, ndr) lo può spiegare meglio, forse voleva uscire prima. A me i campioni piacciono così, che si arrabbiano

A questo punto è intervenuto Capello che ha allenato Montella quando era sulla panchina della Roma: "Bella l'inversione di ruolo eh? Ti lamentavi sempre e ora lo fanno con te i giocatori...". L'Aeroplanino ha replicato:

Mister, io segnavo dall'inizio e non mi faceva giocare, entravo e segnavo a partita in corso e non mi faceva giocare. Ma so che con Batistuta, Totti e Montella era semplice chi lasciare fuori... Il gol decisivo con la Juve l'ho fatto, ma quella dopo non mi ha fatto giocare (ride, ndr)

Capello ha risposto: "Il tuo lo avevi già dato". Montella ha chiuso lo scherzoso botta e risposta: "No, poi sono entrato e ho segnato pure quella dopo con il Milan".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.