Karsten Warholm e Maria Lasitskene eletti Atleti Europei dell’anno

Il norvegese e la russa sono stati votati nella serata di Gala dei Golden Tracks organizzata dalla European Athletics a Tallin, capitale dell’Estonia.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Karsten Warholm ha vinto il titolo europeo indoor sui 400 metri a Glasgow nello scorso Marzo in 45”05 eguagliando il primato europeo detenuto dal 1987 dal tedesco Thomas Schoenlebe e il secondo oro mondiale consecutivo sui 400 ostacoli in 47”41 a Doha. Il fuoriclasse scandinavo ha migliorato dopo 24 anni il primato europeo dei 400 ostacoli di Stephane Diagana fermando il cronometro in 47”33. Nel corso dell’ultima stagione estiva Warholm si è migliorato altre due volte con 47”12 a Londra e con 46”92 in occasione della vittoria nella finale della IAAF Diamond League a Zurigo davanti allo statunitense Raj Benjamin. Warholm ha sfiorato il record mondiale di Kevin Young, che resiste dal giorno della finale delle Olimpiadi di Barcellona 1992. Il norvegese è uno dei quattro ostacolisti della storia ad essere scesi sotto la barriera dei 47 secondi. E’ rimasto imbattuto in tutte le 18 gare disputate su tutte le distanze.

Nella storia del premio di Atleta europeo dell’anno Warholm è il secondo norvegese ad aggiudicarsi questo riconoscimento dopo Andreas Thorkildsen nel 2008. Warholm ha ricevuto il premio dal connazionale Svein Arne Hansen, Presidente della European Athletics.

Nella votazione Warholm ha preceduto il quattro volte campione del mondo del lancio del martello Pawel Fajdek e il vincitore del titolo mondiale del lancio del disco Daniel Stahl.  

Karsten Warholm:

Il mio piano è proseguire questo progetto. Questi risultati sono il frutto del duro lavoro in allenamento. 

La saltatrice in alto russa Maria Lasitskene ha vinto il secondo titolo europeo indoor a Glasgow con 2.01m e il terzo oro mondiale outdoor con 2.04m a Doha battendo Yaroslava Mahuchik con la stessa misura in una gara straordinaria che ha visto quattro saltatrici superare i 2.00 metri. Lasitskene ha vinto 22 gare su 24 disputate in questa stagione e ha superato 2.00m diciotto volte. Ha eguagliato il record personale con 2.06m a Ostrava.

Nella votazione per il premio di Atleta dell’anno a livello femminile Lasitskene ha preceduto la campionessa del mondo dei 200 metri Dina Asher Smith, la campionessa del mondo dei 1500 e dei 10000 metri Sifan Hassan e l’iridata del salto in lungo Malaika Mihambo. La russa è la terza saltatrice in alto nella storia a vincere il titolo di Atleta Europea dell’anno dopo Blanka Vlasic nel 2007 e nel 2010 e Ruth Beitia nel 2016.

Maria Lasitsene:

È un grande onore ricevere questo riconoscimento al termine di una stagione eccellente. Ho provato gioia nel diventare la prima saltatrice in alto a vincere il titolo mondiale per la terza volta. 

In passato Warholm e Lasitskene avevano vinto anche il Premio di Atleti europei emergenti. Il titolo di Rising Star dell’anno per la stagione 2019 è stato vinto dal tedesco Nicklas Kaul (campione del mondo del decathlon e oro europeo under 23) e dall’ucraina Yaroslava Mahuchik (argento mondiale del salto in alto a Doha e campionessa europea under 20 a Boras).

Kaul è diventato il più giovane campione del mondo del decathlon con il record europeo under 23 di 8691 punti nell’ultima rassegna iridata di Doha.

Mahuchik è diventata la più giovane medagliata del salto in alto nella storia dei Mondiali e ha stabilito il record mondiale under 20 con 2.02m e 2.04m due sole settimane dopo aver compiuto 18 anni. Ha vinto la tappa della Diamond League di Doha diventando l’atleta più giovane a vincere una tappa del circuito.  

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.