Mondiali militari di Wuhan: Siragusa sesta nei 200 metri

Il Brasile vince entrambe le staffette 4x100 e i 200 metri maschili ai Mondiali militari di Wuhan. Irene Siragusa raggiunge una doppia finale nei 200 metri e nella staffetta 4x100

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La sprinter azzurra Irene Siragusa si è classificata sesta nella finale dei 200 metri del Campionati mondiali militari di Wuhan in 23”76, dopo aver corso precedentemente la semifinale in 23”69. La medaglia d’oro è stata vinta dalla slovena Maja Mihalinec in 23”15 davanti alla rappresentante della Repubblica Dominicana Marileidy Paulino (23”18).

Agli ultimi Campionati del mondo di Doha la sprinter senese allenata da Vanna Radi è stata la grande protagonista della staffetta 4x100, settima classificata in 42”98 dopo aver stabilito il record italiano con 42”90 in batteria.

Siragusa è tornata in pista per correre la seconda frazione della staffetta italiana, sesta classificata nella finale in 44”95 insieme alle compagne di squadra Jessica Paoletta, Anna Bongiorni e Marta Milani. Gloria Hooper ha rinuciato per un risentimento muscolare. Le staffettiste brasiliane Bruna Farias, Vitoria Rosa, Lorraine Barbosa e Rosangela Santos hanno conquistato la medaglia d’oro in 43”29 davanti alle padroni di casa della Cina (43”45) e al Barhein con la campionessa mondiale dei 400 metri di Doha 2019 Salwa Eid Naser (44”24).

Il Brasile ha fatto doppietta vincendo anche la staffetta 4x100 maschile in 38”68 davanti all’Oman (39”51) e alla Repubblica Dominicana (39”54). Il quartetto brasiliano era formato da Rodrigo Pereira, Derick Souza, Aldemir Junior Da Silva e Paulo Camilo De Oliveira. Agli ultimi Mondiali di Doha il Brasile si è classificato al quarto posto stabilendo il record sudamericano con 37”72. Aldemir Junior Da Silva ha vinto la finale dei 200 metri in 20”31 davanti all’ucraino Sergey Smelik (20”58). Da Silva si mise in luce lo scorso 16 Luglio vincendo i 200 metri del meeting di Padova in 20”25.

Il cinese Wang Jianan (sesto agli ultimi Mondiali di Doha) ha vinto la medaglia d’oro nel salto in lungo maschile con un salto da 8.15m realizzato al secondo tentativo battendo il connazionale Juang Changzhou per tre soli centimetri in una gara di buon livello tecnico considerando anche siamo ormai a fine Ottobre. L’algerino Mohamed Triki si è aggiudicato la medaglia di bronzo con 8.06m.

La campionessa asiatica Feng Bin ha conquistato la medaglia d’oro nel lancio del disco con 64.83m battendo con tre metri di vantaggio la finalista iridata Fernanda Martins del Brasile (61.80m). L’indiano Shivpal Singh si è imposto nel giavellotto maschile con 83.33m, seconda migliore misura della sua carriera. Lo scorso Aprile Singh vinse la medaglia d’argento ai Campionati asiatici di Doha stabilendo il record personale con 86.23m. Il campione del mondo di Daegu 2011 Pawel Wojchechowski ha vinto il titolo nel salto con l’asta con 5.60m battendo il brasiliano Augusto Dutra (5.50m). L’iraniano Mahdi Pirjahan ha conquistato l’oro nei 400 ostacoli maschili in 49”61 precedendo di sette centesimi di secondo l’algerino Abdemalik Laholou e di otto centesimi il polacco Patryk Dobek. Il titolo dei 400 ostacoli femminili è andato alla rappresentante del Barhein Aminat Jamal in 55”12.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.