Fernando Alonso, nuova sfida: correrà il Rally Dakar 2020

Il due volte campione del mondo di Formula 1 prenderà parte con la Toyota alla competizione che si svolgerà a gennaio in Arabia Saudita. La notizia è ufficiale.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

A Fernando Alonso piacciono le sfide e nel 2020 ne affronterà un'altra molto avvincente: il Rally Dakar. Oggi è stata ufficializzata la partecipazione del due volte campione del mondo di Formula 1.

Guiderà una Toyota Hilux e avrà come copilota Marc Coma, uno che ha vinto in moto per ben cinque volte quella che una volta era chiamata Parigi-Dakar. In questi mesi hanno lavorato assieme giungendo alla decisione di prendere parte alla prestigiosa corsa.

In passato solamente due piloti che avevano corso pure in Formula 1 hanno avuto successo nel Rally Dakar: Jacky Ickx (vincitore nel 1983) e Jean Louis Schlesser (trionfatore nel 1999 e nel 2000).

Fernando Alonso al Rally Dakar 2020 con Toyota: quali ambizioni avrà?

Alonso farà parte del team Toyota Gazoo Racing, presentato oggi in Spagna e che comprende anche altri tre piloti che guideranno altrettante Hilux: Nasser Al-Attiyah, Giniel De Villiers e Bernhard Ten Brinke. Il Rally Dakar 2020 partirà domenica 5 gennaio e terminerà venerdì 17 gennaio. Questa edizione si svolgerà in Arabia Saudita per la prima volta.

Quello del team Toyota era un programma molto interessante per me - ha spiegato Alonso - dato che dopo la Formula 1 ho aperto la mia mente a nuove opportunità. Ho vinto due volte la 24 Ore di Le Mans e ora provo la Dakar, la gara più dura. La sfida più difficile che ho preso nella mia carriera probabilmente. Ho dovuto imparare tutto da zero, però sono nell'ambiente giusto per imparare. Chance di vittoria? Penso zero. Sebastian Loeb è uno dei migliori piloti di rally della storia e non ha mai vinto, difficile che possa farcela io.

Alonso dopo aver lasciato la Formula 1 ha vinto la 24 Ore di Le Mans e ha provato a trionfare anche alla 500 Miglia di Indianapolis, oltre a partecipare ad altre competizioni importanti. Ora vuole cimentarsi nella più complicata gara di rally, sperando di ottenere un buon risultato. Già arrivare fino in fondo sarebbe positivo, non tutti ci riescono. In questi mesi si sta preparando con grande impegno e a inizio ottobre ha preso parte al Rally Marocco, chiudendo 27° anche a causa delle penalità accumulate. Per l'appuntamento di gennaio 2020 in Arabia Saudita vuole essere pronto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.