Copa Libertadores, Boca Juniors-River Plate 1-0: non basta Hurtado

Il Boca gioca meglio ma in finale ci va il River: il gol di Hurtado arriva troppo tardi. Solo panchina per De Rossi.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il River Plate è la prima finalista della Copa Libertadores 2019. Alla Bombonera il Boca Juniors non riesce a capovolgere il 2-0 dell'andata, e l'1-0 finale impedisce agli Xeneizes di vendicarsi della sconfitta dello scorso anno.

È ancora la formazione di Marcelo Gallardo ad avere la meglio. I campioni sudamericani in carica raggiungono quindi la seconda finale consecutiva: per il terzo anno di fila il River arriverà almeno tra le prime quattro. Un ciclo incredibile, quello del tecnico ex Nacional, che ha già portato al River dieci trofei in quattro anni.

La squadra argentina affronterà nell'ultimo atto della Copa Libertadores una tra Flamengo e Gremio. Il derby brasiliano si disputerà stanotte (si riparte dall'1-1), mentre la finalissima di Santiago si giocherà il prossimo 23 novembre.

Copa Libertadores, il River Plate elimina il Boca Juniors
Il River Plate attende in finale una tra Flamengo e Gremio

Copa Libertadores, il racconto di Boca Juniors-River Plate 1-0

Stati d'animo opposti. Si riparte dal 2-0 per il River Plate, che ha vinto quattro delle ultime cinque partite disputate. Il Boca Juniors non vince da un mese ma recupera in extremis Daniele De Rossi, in panchina. In campo va la coppia d'attacco Tevez-Abila, dall'altra parte Gallardo risponde con Matias Suarez e Borré, l'autore del primo gol della sfida d'andata. Nelle file dei Millonarios c'è pure Ignacio Fernandez, il marcatore della seconda rete al Monumental.

Si comincia con un po' di ritardo per sgombrare il campo dai tantissimi coriandoli bianchi lanciati dagli spalti, troppo simili al completo del River e quindi possibili motivi di errore secondo l'arbitro. L'inizio di partita è dominato dal Boca, Abila e Mas non trovano però lo specchio della porta. Al 22' segna Salvio ma l'arbitro ferma tutto per un tocco di mano fortuito di Mas. I padroni di casa rischiano solo sull'uscita sbagliata di Andrada, che regala quasi il vantaggio al River. Al 44' Enzo Perez sfiora l'autogol sugli sviluppi di un calcio di punizione: Armani è bravo a sventare il pericolo.

Nel secondo tempo il Boca va vicino al gol al 56' con la conclusione ravvicinata di MacAllister. Alfaro inserisce Zarate e Hurtado, Gallardo risponde con l'ex Genoa Lucas Pratto. Zarate impegna tre volte Armani dalla distanza, poi è Hurtado a sbloccare il match all'80', sfruttando le sponde di Mas e Tevez nell'area di rigore del River.

L'attaccante del Boca Juniors Jan Hurtado, a segno in Copa Libertadores
Jan Hurtado, a segno nel Superclasico

Il Boca si affida allora all'attaccante Sebastian Villa e non a De Rossi, che tra infortuni e turnover chiude l'esperienza in Copa Libertadores – almeno per questa stagione – con soli dieci minuti giocati. Dieci come quelli che mancano al termine dell'incontro dopo il gol di Hurtado, troppo pochi per completare la rimonta: passa il River, ma onore agli sconfitti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.