Vienna, Berrettini batte Edmund: le Finals di Londra si avvicinano

Esordio vincente per Matteo Berrettini, che batte l’inglese Kyle Edmund in rimonta con il punteggio di 3-6 6-3 6-4. Facile vittoria per Roger Federer contro Peter Goyowczik nel torneo di casa a Basilea

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Matteo Berrettini ha fatto un passo in avanti verso il sogno di qualificarsi per le ATP Finals di Londra con la vittoria sul semifinalista degli Australian Open 2017 Kyle Edmund in tre set. Non è stata una partita facile per il ventitreenne romano che ha dovuto superare un problema causato da una lieve distorsione alla caviglia all’inizio del settimo game del primo set.

Sotto 30-40 al servizio nel quarto game del primo set, ha cancellato la prima palla break ma Edmund ha sfruttato la seconda opportunità di strappare la battuta all’italiano. Berrettini è andato vicino a realizzare il controbreak sul 30-40 nel nono game, ma Edmund ha tenuto il servizio chiudendo per 6-3 al primo set point.

Il giocatore italiano ha dovuto annullare tre palle break nel primo game del secondo set portandosi in vantaggio per 1-0, poi ha strappato il servizio nell’ottavo game del secondo set allungando sul 5-3 prima di tenere agevolmente il servizio nel nono game.

Berrettini ha realizzato il break nel terzo game del terzo set prima di tenere il servizio a zero nel game successivo. Il numero 11 del mondo non ha concesso più alcuna possibilità di controbreak a Edmund chiudendo il terzo set per 6-4.

Per fortuna non ho messo tutto il peso sulla caviglia e non mi sono fatto molto male. Mi sono solo spaventato. Non ho sentito troppo dolore successivamente e sono riuscito ad andare oltre. Nel primo set mi sono lasciato distrarre dall’infortunio e Edmund stava giocando molto bene. Sono riuscito a concentrarmi sul match e ho cercato di pensare al punto successivo. Ero fiducioso che la chance sarebbe arrivata. Sono stato bravo a giocare bene i punti importanti

Berrettini affronterà un match di secondo turno difficile contro il bulgaro Grigor Dimitrov, che ha esordito con una vittoria contro Damir Dzumhur per 6-3 7-5. Berrettini e Dimitrov hanno raggiunto le semifinali degli US Open lo scorso settembre. L’ungherese Marton Fucsovics ha battuto Lorenzo Sonego per 6-4 6-4 grazie a due break nel nono game del primo set e nel quarto game del secondo set.

Agevole esordio per Roger Federer a Basilea

Roger Federer ha esordito con un facile successo per 6-2 6-1 in appena 52 minuti sul tedesco di origini polacche Peter Gojowczyk nel match serale della prima giornata dello Swiss Indoor Open di Basilea in una St. Jakobhalle gremita. Miglior esordio non poteva esserci per il nativo di Basilea davanti al pubblico di casa. Era una giornata speciale per il basilese che giocava la partita numero 1500 della sua leggendaria carriera nella quale ha conquistato 1232 vittorie. Il nove volte vincitore del torneo di Basilea ha perso soltanto sei punti in quattro game al servizio e ha strappato la battuta a Gojowczyk due volte nel terzo e nell’ottavo game del primo set.

Federer ha trasformato la quarta palla break nel secondo game del secondo set dopo un errore con il rovescio di Gojowczyk. Lo svizzero ha subito il controbreak nel terzo game dopo aver sprecato due game points al servizio. Federer ha realizzato due altri break nel quarto game con un vincente di dritto e nel sesto game chiudendo la partita al primo match point nel settimo game. Roger giocherà contro il vincente dell’incontro tra il moldavo Radu Albot e il finalista di Montecarlo Dusan Lajovic. Federer ha scherzato nell’intervista post match a bordo campo con Heinz Gunthardt, ex giocatore di tennis e ora giornalista per la televisione svizzera di lingua tedesca SFR Zwei.

Sono contento quando le partite finiscono velocemente e non devo arrivare fino al 7-6 nel tie-break del terzo set. Meno dura la partita, più diventa lunga l’intervista a fine match, è stato un buon match. Sapevo che Peter poteva essere un pericolo soprattutto nei match indoor

Negli altri match da segnalare la vittoria del Next Gen australiano Alex De Minaur, che ha battuto Hugo Dellien 6-1 7-5 qualificandosi per il secondo turno dove affronterà il vincitore della partita tra Alexander Zverev e Taylor Fritz.

Il tedesco Jan Lennard Struff ha superato agevolmente il serbo Miomir Kecmanovic per 6-4 6-2 qualificandosi per il secondo turno, dove giocherà contro lo svizzero di origini finlandesi Henri Laaksonen, che ha battuto il francese Benoit Paire per 6-3 7-5. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.