Tifoso Milan protesta: "Suono il clacson finché Suso è in campo"

Dopo la partita di Serie A con il Lecce, un tifoso perde la pazienza per la prestazione dello spagnolo e lancia l'iniziativa.

4 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

C'è a chi piace e a chi no, tra i tifosi del Milan il dibattito su Suso è sempre aperto. Lo spagnolo sa sempre essere decisivo, in un modo o nell'altro. Quando è in vena è capace di trascinare la squadra rossonera, quando invece ha la giornata storta, la sua prestazione può diventare ai limiti dell'irritazione.

Ecco, irritazione, è proprio su questo fattore che ha deciso di puntare uno dei tifosi schierati nel partito "contro-Suso". Così, dopo la sfida pareggiata 2-2 con il Lecce a San Siro, ha deciso di avviare una singolare protesta via social (e non solo).

Un tifoso del Milan contesta Suso
Milan, un tifoso contesta Suso

Una contestazione a suo modo di vedere pacifica, decisamente curiosa, sicuramente divertente (almeno per chi la vede da lontano e non la vive di persona). Il tifoso del Milan in questione ha infatti deciso di postare sul suo profilo Twitter una serie di video in cui mostra la sua protesta, che consiste nel rimanere attaccato al clacson della sua auto ininterrottamente:

Volevo dire all'AC Milan che io, dato che non so più cosa fare, per protesta, fino a che vedrò in campo Suso, farò così... (inizia a suonare il clacson, ndr) Io andrò in giro suonando il clacson, perennemente, finché non vedo più Suso in campo. Non sto scherzando eh, sto proseguendo così e lo farò ininterrottamente. Il discorso è semplice: se volete tornare a dormire, togliete Suso (urla, ndr).

Milan, la protesta del tifoso: "Con Suso in campo suono clacson"

E ancora:

Questa è una forma di protesta tutto sommato civile che si rende necessaria. Io ho preso un impegno e proseguo, non me ne frega niente. Non credete che a me porti qualche vantaggio. Cioè se mi fermano mi portano in caserma probabilmente. Sono anche una persona rispettabile fuori da Twitter e dovrò spiegare all'appuntato che ho preso un impegno: voi mettete Suso, è una provocazione ai tifosi, non c'è rispetto per loro con prestazioni orrende, persone che si fanno anche una, due o tre ore di macchina sotto l'acqua, rischiando anche di schiantarsi. Non posso assistere impassibile a questo scempio. Se voi continuerete a schierare Suso dovrete spiegare alle autorità cosa sta succedendo a questo Paese, perché tutti vanno in giro suonando.

Contestazione continua, ma il codice della strada "tifa" per lo spagnolo

Questo il testo dei quattro video pubblicati ieri notte. E questa mattina la protesta è ripartita:

Buongiorno amici, buongiorno Milan. Avanti tutta settimana...

La protesta insomma prosegue, fino a quando Suso non sarà più titolare. O, più verosimilmente, fino a quando il temerario tifoso in questione non sarà fermato dai vigili. L'articolo 156 del codice della strada è infatti nello schieramento dei "pro-Suso":

Il dispositivo di segnalazione acustica deve essere usato con la massima moderazione e solamente ai fini della sicurezza stradale. La segnalazione deve essere la più breve possibile. [...] Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.