Gasperini: "Guardiola un grande, vi racconto cosa fece per me"

Le parole del tecnico bergamasco in conferenza stampa alla vigilia di Manchester City-Atalanta.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Alla vigilia di Manchester City-Atalanta, gara valida per la terza giornata della fase a gironi di Champions League in programma martedì alle ore 21 all'Etihad Stadium, il tecnico della Dea Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa e ai microfoni di Sky Sport:

Per noi è una bella attesa, è un premio essere qua, giocare questo tipo di gare, nonostante il coefficiente di difficoltà sia molto alto. Nella storia dell’Atalanta è un momento da prendere in modo molto positivo. Speriamo di fare una bella figura

Su Guardiola:

Ognuno ha le sue caratteristiche, è stato ed è un riferimento nel mondo per tantissimi allenatori. Loro hanno questa filosofia di recuperare il pallone subito, era già molto sviluppato ai tempi del Barcellona questa capacità di giocare con tanti uomini offensivi negli ultimi metri, con palla a terra. Dai più grandi si impara

Poi racconta un aneddoto sul manager catalano: 

Guardiola è una grandissima persona prima ancora che un grande allenatore. Con me ha fatto un gesto inaspettato. Quando sono stato esonerato dall’Inter, mi fece chiamare da Estiarte, che conoscevo dai tempi di Pescara, e mi invitò a Barcellona per stare qualche giorno con loro. Per me fu un gesto straordinario, di grande sensibilità, perché in quel momento mi regalò qualcosa di bello. Anche per questo lo stimo molto. Detto questo, essere qua è bello, anche se loro sono decisamente pericolosi... 

Sull'assenza di Duvan Zapata:

Chiaro che un giocatore come Zapata ci possa mancare, a Roma abbiamo sopperito molto bene. Ci manca un’alternativa in più, o in campo da subito o durante la partita. È importante, sappiamo che per qualche settimana dovremo farne a meno

Su Thiago Motta nuovo allenatore del Genoa:

Sono felicissimo che inizi dal Genoa. Spero fortemente, a parte la gara che giocherà contro di noi, che faccia bene. Per me è stato fantastico. È stato un momento molto bello quando ero con lui. Anche per lui, di rilancio assoluto, poi è andato all’Inter, ha vinto la Champions, è finito al PSG. C'è un grande legame e grande stima tra di noi. Gli auguro il meglio

Sul paragone con Sarri: 

Il nostro obiettivo è quello di fare un risultato che sia il migliore possibile. Ricevere tanti consensi ci fa molto piacere. Io sono per il risultato, conta quello alla fine. L’Atalanta è stata apprezzata soprattutto perché ha fatto i punti. Non è facile, ma vogliamo fare qualche buon risultato anche in Champions

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.