Premier League, le pagelle di United-Liverpool: Rashford brilla

Finisce 1-1 una bella partita a Old Trafford. United meglio nel primo tempo e giustamente avanti con Rashford. Nel finale però il Liverpool cresce e pareggia con Lallana.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Si ferma la striscia di vittorie consecutive del Liverpool in Premier League. A Old Trafford finisce 1-1 un match intenso, bello, per merito anche di un buon United. Klopp deve fare a meno di Salah (problema alla caviglia) e punta su Origi, ma ritrova Alisson tra i pali dopo due mesi. Solskjaer si gioca la partita della vita senza Tuanzebe, Pogba, Shaw e Lingard, ma può contare su De Gea tra i pali. La gara si attesta subito su buoni ritmi, lo United gioca con discreta personalità, cercando di proporre gioco spinto da un Old Trafford strapieno e rumoroso. I Reds si limitano a controllare, attendendo magari il varco giusto per colpire, ma nella prima mezzora la partita la fanno soprattutto i padroni di casa, con Alisson che deve bloccare un destro di McTominay dai 20 metri. Il più propositivo è comunque Rashford che con la sua velocità e la sua tecnica crea diversi grattacapi alla difesa del Liverpool che prova a crescere nel finale di tempo e mette i brividi a De Gea con Firmino che cestina una ghiotta occasione.

È un fuoco di paglia però perché in contropiede James serve Rashford che corona la sua prova e porta avanti lo United. Furiose le proteste del Liverpool per un fallo in avvio d'azione di Lindelof su Origi, fallo che sembra esserci (e che in Italia avremmo sicuramente visto fischiato), ma che l'arbitro e il VAR non rilevano. La tecnologia invece nota il tocco di mano di Mane e annulla il gol del pareggio dei Reds e Klopp sbotta. 

Il Liverpool inizia la ripresa con un altro piglio e con un sistema tattico diverso perché Henderson si allarga a destra e dal 4-3-3 si passa a uno speculare, rispetto allo United, 4-2-3-1. Klopp sorprende poi tirando fuori Origi e inserendo Oxlade-Chamberlain. Il punto è che i due che dovrebbero fare la differenza in avanti, cioè Firmino e Mane, non sembrano in giornata di grazia. Anzi. E allora un altro brivido lo porta il solito Rashford che scarica dai venti metri e fa sibilare la palla accanto al palo. Ci prova pure Fred e l'esito è praticamente lo stesso. Lo United però commette l'errore di schiacciarsi troppo dietro e allora sul cross di sinistra da Robertson arriva puntuale Lallana che fa 1-1. Gli ultimi minuti di gara sono d'assedio Liverpool alla porta di De Gea e Oxlade mette molta paura allo United con un destro dai venti metri che però finisce di pochissimo sul fondo. Tra tante sofferenze, però, lo United riesce a portare a casa il pari e fa un favore al City che si riporta a -6 dai Reds. 

Premier League, Wijnaldum in azione
Premier League, le pagelle di Manchester United-Liverpool

Premier League, le pagelle di Manchester United-Liverpool 1-1

Manchester United (4-2-3-1): De Gea 6, Wan Bissaka 6, Lindelof 6, Maguire 6,5, Rojo 5; McTominay 6,5, Fred 6,5; James 6,5, Pereira 6,5 (94' Williams sv), Young 6, Rashford 7 (83' Martial sv) All. Solskjaer 6,5

Liverpool (4-3-3): Alisson 6, Alexander Arnold 5,5, Matip 5, Van Dijk 6, Robertson 6; Fabinho 5, Henderson 6 (70' Lallana 6,5), Wijnaldum 6 (82' Keita 6), Mané 5, Origi 5 (59' Oxlade 6), Firmino 5. All. Klopp 6

I migliori

Rashford 7

Primo tempo di grandissima qualità, coronato dal suo gol numero quattro in Premier, zampata vincente a battere Alisson e a far esplodere di gioia Old Trafford. Ha velocità e tecnica, argomenti che creano non pochi problemi alla difesa dei Reds e in particolare a Matip. Quando si accende è imprendibile e al 66' rischia anche di affondare definitivamente il Liverpool. Sacrificio per la squadra e tanta qualità. Molto bene. 

Pereira 6,5

Fa tutto a centrocampo, si divide in più ruoli, fa entrambe le fasi con estrema qualità. Trequartista, regista, mezzala, interditore. Il brasiliano sfodera finalmente una prova di carattere e personalità, interpreta benissimo il clima del match e diventa un fattore all'interno della gara. Gioca nella zona di Fabinho, gli crea parecchi fastidi sia in costruzione, che nella fase i contenimento. 

Lallana 6,5

Finalmente una gioia per questo ragazzo che sembrava scivolato in un tunnel di sfiducia fatto di infortuni e prestazioni a singhiozzo. Klopp lo manda in campo a metà ripresa per tentare di dare una scossa alla sua squadra, la mossa è azzeccata perché si fa trovare pronto sul cross di Robertson e insacca un pareggio importante per la classifica e per il morale. 

I peggiori

Rojo 5

Fa una partita attenta, lui che il classico d'Inghilterra non doveva nemmeno giocarlo perché al suo posto era designato a scendere in campo Tuanzebe, poi però macchia tutto con una lettura orribile in occasione del pareggio del Liverpool: va incontro alla palla e si perde Lallana che può comodamente insaccare. 

Firmino 5

Impalpabile. Un fantasma si aggira sul prato di Old Trafford e veste la maglia numero nove dei Reds. L'assenza di Salah pesa tanto nell'economia del tridente di Klopp, anche perché il brasiliano e Mane vivono una delle loro peggiori giornate da quando sono a Liverpool. La difesa dello United, solida come da tempo non si vedeva, lo inghiotte e lui non fa niente per uscire dall'anonimato della sua prova. Sullo 0-0 si divora la palla buona per il vantaggio e pochi secondi dopo Rashford punisce i suoi. L'errore quindi pesa due volte. 

Matip 5

Il cross di James lo taglia fuori, Rashford gli sfugge alle spalle e realizza il gol del vantaggio dello United. Soffre tanto il confronto con l'attaccante inglese, appare fuori dal match,  spesso serve l'aiuto di van Dijk per evitare guai peggiori. Non festeggia al meglio il rinnovo di contratto arrivato in settimana. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.