Finale ad Anversa tra Murray e Wawrinka

Stan Wawrinka batte Sinner in due set e affronterà Andy Murray in finale. Adrian Mannarino si qualifica per la finale di Mosca dopo il successo su Andreas Seppi. 

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Stan Wawrinka ha battuto il diciottenne altoatesino Jannik Sinner con il punteggio di 6-3 6-2 dopo 65 minuti nella semifinale del torneo European Open di Anversa. Sinner ha preso subito un break di vantaggio nel primo game e ha tenuto il servizio portandosi sul 2-0. Wawrinka ha reagito vincendo cinque game di fila. Lo svizzero si è portato subito in vantaggio per 2-1 grazie ad un break all’inizio del secondo set. Sinner ha avuto una palla del controbreak ma Wawrinka si è salvato salendo sul 3-1. Wawrinka ha ottenuto il secondo break per il 4-1 e ha sfruttato il primo match point tenendo il servizio a zero nell’ottavo game. Wawrinka ha tributato un lungo applauso al giovane italiano dopo la conclusione del match. 

Stan Wawrinka: 

Jannik è un grande giocatore. Lo conosco perché ci siamo allenati insieme a Montecarlo. Ha un grande futuro. Sono molto contento di questo torneo. Non giocavo dai quarti di finale degli US Open. L’aspetto più importante è come ho giocato e come mi sono mosso in campo. Sono felice di essere arrivato in finale 

Si è conclusa una grande settimana per Sinner, che ha raggiunto la prima semifinale della sua carriera in un torneo ATP 250 e ha vinto il sesto match nel circuito maggiore. Grazie ai punti conquistati ad Anversa Sinner sale alla posizione numero 101 del Ranking ATP con 554 punti, solo due in meno rispetto all’altro giocatore italiano Salvatore Caruso. 

Wawrinka giocherà la finale contro il ritrovato Andy Murray, che ha battuto il Next Gen francese Ugo Humbert per 3-6 7-5 6-2 dopo 2 ore e 23 minuti qualificandosi per la prima finale dal 2017 quando conquistò il titolo a Dubai. Successivamente lo scozzese è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico all’anca. Nel primo set Murray non ha sfruttato due palle break nel quinto game prima di perdere la battuta nel successivo game al servizio. Nel secondo set Humbert ha perso il servizio al quarto game ma ha recuperato subito il break di svantaggio. I due giocatori hanno tenuto il servizio fino al dodicesimo game quando Murray ha strappato la battuta grazie ad una volée mandata in rete da Humbert. Murray è andato sotto per 0-40 nel primo game del terzo set prima di strappare la battuta nel game successivo. Murray ha preso il largo per 3-0 e ha completato la vittoria in rimonta con un break nell’ultimo game. 

Andy Murray: 

E’ stata una partita difficile ma sono contento di aver raggiunto la finale. Sono riuscito a ribaltare la partita dopo aver perso il primo set. Sarà una bella finale contro Stan. Abbiamo giocato tante volte insieme

Seppi battuto da Mannarino in due set a Mosca

Il francese Adrian Mannarino ha battuto Andreas Seppi 6-3 6-4 nella semifinale della Kremlin Cup di Mosca con un break per ciascuno dei due set qualificandosi per la seconda finale consecutiva in questo torneo. Mannarino è stato perfetto al servizio e non ha mai concesso palle break all’azzurro. Nel 2018 perse contro il russo Karen Khachanov, battuto da Seppi in semifinale in questa edizione. 

In finale Mannarino affronterà il ventiduenne moscovita Andrey Rublev, che ha battuto la testa di serie numero 3 Marin Cilic per 7-5 6-4. Rublev ha rimontato da uno svantaggio di 3-5 nel primo set vincendo quattro game consecutivi. Il russo ha conquistato il break decisivo nel nono game del secondo set. 

Andrey Rublev: 

Sono contento di aver raggiunto la finale. Il torneo evoca un bel ricordo della mia infanzia. E’ stata una semifinale molto tesa e nervosa. E’ una sensazione incredibile poter giocare la finale a Mosca. Cilic ha avuto l’occasione di vincere il primo set ma non è riuscito a trasformare la sua occasione. Questo è il tennis. In una partita combattuta sono riuscito a dare una svolta al mio match nel momento decisivo  

Bencic batte Mladenovic e si qualifica per le WTA Finals di Shenzhen

La ventiduenne svizzera Belinda Bencic ha battuto la francese Kristina “Kiki” Mladenovic per 6-3 6-4 nella semifinale del torneo femminile della VTB Kremlin Cup di Mosca qualificandosi per le WTA Finals di Shenzhen per la prima volta in carriera. 

La svizzera si è portata in vantaggio di un break allungando sul 3-0 nel primo set. Mladenovic ha vinto tre game di fila con un controbreak pareggiando il conto sul 3-3, ma Bencic si è aggiudicata gli ultimi tre game vincendo il primo set per 6-3. L’elvetica ha conquistato il break decisivo nel nono game sul 4-4 aggiudicandosi il secondo set. 

Bencic è tornata a grandi livelli in questa stagione vincendo il torneo di Dubai e raggiungendo la prima semifinale Slam della sua carriera agli Open degli Stati Uniti. Bencic completa il quadro delle otto qualificate per le Finals in terra cinese che comprende anche Ashleigh Barty, Karolina Pliskova, Naomi Osaka, Elina Svitolina, Bianca Andreescu, Simona Halep e Petra Kvitova. 

Nella finale del torneo di Mosca Bencic affronterà la russa Anastasya Pavlyuchenkova, che ha battuto la ceca Karolina Muchova con il punteggio di 6-4 6-7 (6-8) 6-1. Muchova ha salvato un match point nel tie-break del secondo set portando la partita al terzo set, dove Pavlyuchenkova si è imposta per 6-1 con due break nel secondo e nel sesto game. 

Belinda Bencic: 

Sono davvero felice di essermi qualificata per il Masters. Ero così nervosa prima del match. Abbiamo giocato ad un livello molto alto. Arrivare alle Finals di Shenzhen era l’obiettivo che mi ero prefissata ad inizio stagione, ma raggiungere l’atto conclusivo qui a Mosca è un risultato eccellente 

Stoccolma: Shapovalov sfida Krajnovic in finale

Un anno dopo la vittoria di Stefanos Tsitsipas il torneo di Stoccolma nella storica Kungliga Tennishallen potrebbe consacrare un altro campione della Next Gen. Nella finale il ventenne Denis Shapovalov parte favorito contro il serbo Filip Krajnovic. Shapovalov ha superato il giapponese Yuichi Sugita per 7-5 6-2 qualificandosi per la prima finale del circuito ATP della sua carriera dopo sette semifinali consecutive perse. Shapovalov ha salvato due palle break nel quarto game prima di perdere il servizio due game dopo. Il canadese ha realizzato il controbreak pareggiando il conto sul 4-4. Shapovalov ha strappato la battuta a Sugita nell’undicesimo game aggiudicandosi il primo set per 7-5 prima di vincere il secondo set per 6-2 con due break. 

Denis Shapovalov: 

E’ una sensazione straordinaria. L’inizio della partita è stato difficile perché ero nervoso. Sono contento di aver svoltato la partita. E’ eccitante aver raggiunto la mia prima finale. Spero di divertirmi e vincere il mio primo titolo 

Ostapenko in finale in Lussemburgo

La giovane lettone Jelena Ostapenko (campionessa Slam al Roland Garros 2017) torna a giocare una finale nel torneo del Lussemburgo dopo aver battuto Anna Blinkova per 3-6 6-3 6-2. L’avversaria in finale è la tedesca Julia Goerges, che ha battuto la kazaka Elena Rybakina per 6-3 6-4. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.