Messico, il Veracruz sciopera 4 minuti: il Tigres "solidale" fa 2 gol

Al termine della partita i giocatori di casa applaudono ironicamente gli ospiti.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Veracruz ha protestato per la mancanza di pagamenti degli stipendi nell'ultima partita di campionato messicano e per farlo ha deciso di non muoversi nei primi 4 minuti di gioco. Un compromesso tra il precedente e annunciato tentativo di boicottare la gara non presentandosi, una mossa che contava sul sostegno degli avversari del Tigres.

La solidarietà della squadra ospite è però durata appena un minuto, successivamente ha deciso di cominciare a giocare (da sola) e realizzare due gol con Eduardo Vargas e André-Pierre Gignac.

Dopo il secondo gol, il giocatore del Tigres Jesús Dueñas è andato in panchina del Veracruz per chiedere loro di giocare, mentre giocatori come Gabriel Peñalba gli hanno mostrato tutto il loro fastidio per il fatto di aver approfittato della situazione per segnare. Gli "squali" hanno così insistito sul rifiuto di giocare fino al termine dei 4 minuti. Una volta terminato lo sciopero è arrivato il terzo gol (ancora di Vargas) che ha chiuso virtualmente il match al 7'.

Messico, Veracruz-Tigres: lo sciopero si trasforma in polemica

Alla fine della partita allo stadio Luis "Pirata" Fuente, i giocatori di Tigres si sono avvicinati ai giocatori del Veracruz per stringere loro la mano, ma i padroni di casa hanno rifiutato e hanno anche applaudito ironicamente i vincitori della partita (poi finita 3-1) per il mancato sostegno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.