Ozil sull'aggressione subita: "Ho avuto paura, erano armati"

Il fantasista dell'Arsenal torna a parlare dell'aggressione subita a Londra.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Non ha dimenticato quel giorno, Mesut Ozil. Il fantasista dell'Arsenal è ancora scosso per l'aggressione subita a Londra davanti a un ristorante turco nella zona di Golders Green, mentre era insieme al compagno di squadra Sead Kolasinac che ha reagito e fatto scappare i malintenzionati. In un'intervista rilasciata al The Athletic, l'ex Real Madrid ha raccontato altri retroscena di quella giornata da incubo:

Ci siamo subito accorti che avevano una pistola, le cose si stavano mettendo male. Hanno detto a Kolasinac di dargli l'orologio, ma Sead è stato veramente coraggioso e ha attaccato uno dei due aggressori. L’altro invece stava con la moto davanti alla mia macchina per non farmi muovere. Ho avuto tanta paura per mia moglie Amine, ci eravamo appena sposati e temevo le potesse capitare qualcosa. Pensavo che potessero aprire la portiera dal suo lato, perciò mi ci sono buttato sopra per tenerla chiusa. Avevo paura anche per Sead, a me stesso non ho davvero pensato

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.