Sahin sostiene la Turchia: il St.Pauli lo licenzia

Il centrocampista dell'Ingolstadt in prestito dal St. Pauli aveva pubblicato un post sui social pro-Erdogan: il St.Pauli ha deciso di licenziare il giocatore.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Cenk Sahin non è più un giocatore del St.Pauli. Il club di Amburgo, che attualmente milita nella Zweite Liga (la Serie B tedesca), ha deciso di allontanare il centrocampista classe 1994 annunciandolo su tutti i propri canali social. Il motivo? Nei giorni scorsi Sahin aveva pubblicato sui suoi profili social un post in cui supportava chiaramente l'esercito turco impegnato in Siria.

Immediatamente il St.Pauli aveva preso le distanze del suo tesserato e ora ha decido di licenziarlo pur mantenendo il contratto in validità. Tradotto: Sahin non giocherà più nel St. Pauli, potrà al massimo allenarsi e andare in un altro club qualora trovasse l'accordo. 

Il St.Pauli licenzia Sahin: "Il fatto che rifiutiamo ogni atto di guerra non può essere in discussione"

Di seguito il comunicato ufficiale del club:

Il contratto di Sahin, per la tutela di tutte le parti coinvolte, resta in essere - recita il comunicato ufficiale - e il St.Pauli concederà al giocatore la possiblità di continuare ad allenarsi e scendere in campo con altri club. I principali motivi sono il ripetuto disprezzo dei valori del club e la necessità di proteggere il giocatore. Il fatto che rifiutiamo ogni atto di guerra non può essere in discussione

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.