Rugby, il Canada non gioca per Hagibis: giocatori in strada ad aiutare

I giocatori nordamericani in strada ad aiutare popolazione locale colpita dal tifone.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il tifone Hagibis e tutti i rischi ne sarebbero potuti derivare hanno spinto al rinvio della partita dei Mondiali di rugby tra il Canada e la Namibia. Una scelta sacrosanta, che oltre a evitare di correre rischi inutili alle due selezioni, ha consentito anche alla nazionale nordamericana di rendersi utili con la popolazione locale.

Come si può vedere dal video sottostante, infatti, i giocatori sono andati per strada ad aiutare la popolazione di Kamaishi, cioè la città che avrebbe dovuto ospitare il match.

La nazionale canadese si è messa così a disposizione per spalare il fango e aiutare a rimettere a posto (per quanto possibile) le cose che sono state spazzate via dalla pioggia torrenziale e dal vento fortissimo.

Rugby, il Canada non gioca per Hagibis: giocatori per strada ad aiutare

Il ct dei canadesi, Kingsley Jones, ha commentato così la decisione di non disputare la partita:

Mai vista tanta pioggia, è stato giusto non giocare. Penso che avremmo vinto e ciò ci avrebbe dato anche la misura della nostra crescita, ma non c'erano le condizioni e quindi abbiamo deciso di renderci utili per questa gente che ci ha accolto con cortesia e affetto. Molti dei miei hanno un'età che consentirà loro di giocare anche i Mondiali del 2023, quindi avranno tempo di rifarsi di questa partita saltata. Intanto è stato bello dare una mano alla popolazione locale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.