Messi, l'allenatore della Real Sociedad: "Non lo vorrei, non è umile"

L'allenatore della Real Sociedad, Imanol Alguacil, ha spiegato perché Leo non sarebbe adatto alla sua squadra: "Non si adatterebbe ai nostri valori e al nostro stile".

3 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nella sua carriera, sempre vissuta con la maglia del Barcellona sulle spalle, ha segnato 615 reti e vinto 34 trofei: tra questi, cinque edizioni del Pallone d'Oro, 10 campionati spagnoli e quattro Champions League. Dati a cui sommare 84 reti con la maglia dell'Argentina tra nazionale maggiore e giovanili, sei vittorie della Scarpa d'Oro e altrettanti titoli capocannoniere della Liga e della Champions League. Lionel Messi è uno dei giocatori più forti e vincenti mai esistiti nella storia del calcio, eppure c'è un allenatore che non lo vorrebbe nella sua squadra.

Uno dei giocatori più corteggiati del mondo, per il quale in passato PSG e Manchester City si erano detti disposti a fare follie e versare cifre extralarge per assicurarsene le prestazioni, non troverebbe infatti posto nella Real Sociedad. Ad assicurarlo è stato l'allenatore del club basco oggi quinto in classifica nella Liga, Imanol Alguacil.

Intervistato da Marca sull'avvio del campionato, che vede la sua squadra a quota 13 punti per effetto di quattro vittorie, un pareggio e tre sconfitte, Imanol si è soffermato anche sulla figura di Messi, che con i suoi 34 titoli è il giocatore più decorato nella storia del Barcellona e grazie alle reti realizzate oggi è il miglior marcatore nella storia del Barcellona, della Liga e della nazionale argentina.

Messi è un giocatore incredibile e fa cose incredibili, ma non si adatterebbe ai valori e allo stile della Real Sociedad.

Liga, Imanol ha assicurato che non vorrebbe Lionel Messi nella Real Sociedad
Liga, Imanol Alguacil ha assicurato che non vorrebbe Leo Messi nella sua Real Sociedad

Liga, Imanol a Messi: "I grandi giocatori come lui non sanno cosa sono l’umiltà e la normalità"

Ex difensore con le maglie di Real Sociedad e Villarreal tra le altre, Imanol Alguacil ha vissuto in panchina tutta la trafila con il club basco con sede a San Sebastian, vivendo le esperienze nelle giovanili, da vice-allenatore e alla guida della squadra B. Rude in campo, anche da guida tecnica preferisce la solidità al singolo. Discorso estremo, valido per tutti. Messi incluso:

Allenare Messi mi farebbe venire il mal di testa, anche se potrei vincere più partite grazie a lui. I grandi giocatori come lui non sanno che cosa sono l’umiltà e soprattutto la normalità.

Lionel Messi in Barcellona-Real Sociedad 2-1 del 20 aprile 2019
Messi in Barcellona-Real Sociedad 2-1 del 20 aprile 2019

Se Imanol è abbastanza certo di non voler allenare Messi, nonostante le sue indiscusse qualità, è lecito pensare che anche la certezza di Leo di non vestire la maglia della Real Sociedad sia abbastanza solida. In carriera contro gli Txuri-Urdin il numero 10 del Barcellona ha un conto aperto: ha segnato sin qui 15 reti e servito 8 assist in 20 confronti ufficiali. Nella Liga 2019/2020 le due squadre si sfideranno per la prima volta all'Anoeta il 15 dicembre. Chissà che le parole dell'allenatore avversario non possano essere per Leo uno stimolo in più per aggiornare il suo bilancio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.