Cagliari, ultras polacchi creano il caos dopo amichevole: 2 fermati

Circa 50 ultras polacchi creano il caos per le strade della città dopo l'amichevole vinta 3-1 con il Pogon Szczecin.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nemmeno un'amichevole organizzata durante la sosta per le nazionali può rivelarsi totalmente priva di rischi. Lo conferma (e non è certo la prima volta che succede) quanto accaduto ieri sera a Cagliari, dopo il test organizzato dalla squadra guidata da Rolando Maran per mantenere il ritmo partita e valutare i suoi giocatori durante questa settimana di pausa del campionato di Serie A.

In Sardegna sono arrivati infatti i polacchi del Pogon Szczecin e con loro, al seguito, anche alcuni ultras, che dopo il 3-1 subito in rimonta nel finale (tripletta di Simeone, entrato solo nel finale di match) ne hanno approfittato per sfruttare l'occasione e generare il caos in giro per la città.

Cagliari, ultras polacchi Pogon Szczecin creano caos

Circa una cinquantina di loro ha iniziato a seminare il panico per le vie di Cagliari (concentrandosi principalmente nella zona tra via Sardegna e via Cavour), prendendo di mira due ristoranti in particolare, lanciando bombe carta e petardi, avviando pure una rissa con dei tifosi sardi e così via.

La situazione è stata successivamente riportata alla calma grazie al tempestivo intervento da parte delle forze dell'ordine, contattate dai cittadini, che ha portato al fermo e all'identificazione di due persone in Questura.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.