Roberto Carlos: "Il mio Real tra vino, birra e voli privati"

L'ex terzino dei Blancos ha raccontato diversi aneddoti sulla sua esperienza a Madrid.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'ex terzino del Real Madrid, Robero Carlos, ha concesso un'intervista al leggendario Vitor Baía trasmessa dall'emittente portoghese Canale 11. Tanti gli argomenti affrontati dal brasiliano, a cominciare dalle differenze tra il suo calcio e quello di oggi:

Ricordo l'atmosfera che si respirava negli spogliatoi e in hotel, mi manca ogni volta che gioco partite di beneficenza. Anche oggi cerco di fare le stesse cose quando ad esempio salgo sul pullman, l'ambiente calcistico è meraviglioso 

Su Vicente del Bosque, che lo ha allenato al Real Madrid:

Era più un amico che un allenatore. Sapeva che non avevamo bisogno di regole, un giocatore sa cosa deve fare. Lui ci capiva perfettamente. Gli allenamenti in programma il lunedì e a volte il martedì li fissava alle 17. Sapeva che se li avesse messi alle 11 nessuno sarebbe arrivato puntuale

Diverso l'atteggiamento di Camacho , che a volte fissava gli allenamenti alle 7:

Era l'epoca dei Galacticos. All'inizio Camacho venne da noi per dirci che ci saremmo allenati alle 7, ovviamente siamo scesi in campo alle 10.30. Gli abbiamo parlato spiegandogli le nostre abitudini e lui dopo dieci giorni si è arreso

Con Luxemburgo è andata allo stesso modo:

Quando cenavamo in tavola non mancavano mai birra e vino. Io e Ronaldo gli dicevamo: "Non cercare di cambiare le nostre abitudini, non vietarci di bere vino e birra". Lui cosa fa? Vieta vino e birra. E infatti è durato tre mesi...

Infine ricorda la libertà che gli veniva concessa al termine delle partite:

Ancora oggi non capisco come sia possibile aver fatto tante cavolate. Dopo le partite tutti se ne andavano da qualche parte con un volo privato. Ci incontravamo sempre al terminal privato. Beckham andava non so dove, stessa cosa Figo e Zidane, io e Ronaldo lo stesso. E gli allenamento erano programmati appena due giorni dopo. Spesso speravo si giocasse il sabato per andare a vedere la gara di Formula 1

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.