Milan, Prandelli promuove Pioli: "Mi piace perché non è legato a un'idea"

L'ex commissario tecnico della nazionale punta sul nuovo allenatore dei rossoneri: "Stefano è rapido a trovare soluzioni, è come un sarto che lavora bene ogni stoffa".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Allarme rosso(nero). Il suono è forte, fortissimo, di quelli che fa male alla testa. Il Milan è in difficoltà. Il club rossonero deve centrare l'obiettivo Champions League. Deve farlo per dare respiro alle casse, deve farlo per onorare la propria storia. I dirigenti in estate avevano puntato con decisione su Marco Giampaolo, convinti che fosse l'uomo giusto per far crescere i giovani e dare un bel gioco alla squadra. Le cose sono andate in maniera diversa. Per questo è arrivato l'esonero, anche se doloroso, come confermato da Paolo Maldini.

Ora però è arrivato il momento di guardare avanti. Il Milan ha bisogno di stabilità e di tranquillità. L'allenatore giusto per ripartire e per provare a centrare l'obiettivo è Stefano Pioli. Cesare Prandelli, ex commissario tecnico della nazionale italiana, punta con decisione su Pioli, con cui ha anche giocato insieme ai tempi della Juventus. Epoche diverse, è evidente, ma è comunque un periodo che ha permesso a Prandelli di conoscere a fondo il nuovo allenatore rossonero e di raccontarlo alla Gazzetta dello Sport:

Anche io, come lui, sono stato etichettato come un Normal One. Ma ne vado fiero. Significa che siamo persone serie, equilibrate, preparate. E pazienza se non buchiamo il video e se non alimentiamo dibattiti con il nostro comportamento. Noi siamo allenatori di calcio, non attori.

Prandelli insomma è convinto che il Milan abbia fatto la scelta giusta. Ha puntato su un allenatore che, oltre a essere bravo e preparato, è anche equilibrato. Una caratteristica fondamentale vista l'agitazione che attualmente regna nella piazza rossonera.

Stefano Pioli arriva al Milan dopo le ultime esperienze con Lazio, Inter e Fiorentina
Stefano Pioli arriva al Milan dopo le ultime esperienze con Lazio, Inter e Fiorentina

Milan, Prandelli punta su Pioli: "Stefano è come un sarto, sa trattare bene ogni stoffa"

Pioli può essere dunque l'uomo giusto al posto giusto prima ancora di essere l'allenatore adatto per il Milan. Sa adattarsi alle situazioni, ha esperienza, viene sempre apprezzato dallo spogliatoio. Per questo Prandelli è fiducioso e non ha paura a sbilanciarsi in un giudizio:

Lui è un sarto creativo. Non è un tecnico legato a una sola idea di gioco, sa trattare ogni stoffa. Il Milan ha fatto bene ad affidarsi a Pioli, che è uno rapido a trovare soluzioni. Sa incidere anche a campionato in corso. Con Giampaolo era difficile che la squadra trovasse un punto di incontro: lui è un maestro, ama un calcio ragionato, mentre al Milan ci sono tanti giocatori istintivi.

Vota anche tu!

Il Milan ha fatto bene a puntare su Pioli?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Prandelli, che durante la sua esperienza in nazionale (dal 2010 al 2014) aveva introdotto il codice etico, è rimasto impressionato dalle abilità umane di Pioli. Qualità che lo mettono nelle condizioni di rendere meglio anche come allenatore:

Stefano è stato fantastico nel gestire insieme al suo spogliatoio la tragedia della morte di Davide Astori. Pioli è un uomo vero. E nella mia classifica dei valori l’uomo viene prima del professionista. Anche tatticamente a Firenze ha dato tanti spunti interessanti: l’idea di aprire i due esterni alti e, all’occorrenza, di riproporne uno più dentro il campo. È successo con Federico Chiesa e potrebbe succedere con Suso. E poi la difesa a tre e mezzo. La rotazione dei giocatori che componevano il reparto. Anche questo può essere un qualcosa da riproporre nel Milan.

Allarme rosso(nero) a Milano. Di quelli che suonano forte. Il Mian è partito male, giusto preoccuparsi e cercare una soluzione. Secondo Prandelli però Pioli è l'uomo adatto per risolvere il problema.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.