Bayern, Rummenigge: "Ancelotti? Forse dovevamo aspettare di più..."

L'amministratore delegato dei bavaresi ha parlato al Teatro Sociale di Trento.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Presente a Trento sul palco del Teatro Sociale per il Festival dello Sport, l'amministratore delegato del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, è tornato a parlare dell'esonero di Carlo Ancelotti che ha guidato i bavaresi dal 19 dicembre 2015 al 28 settembre 2017, giorno in cui è stato esonerato a seguito del 3-0 rimediato in Champions League contro il PSG:

Ancelotti è un buon allenatore, dopo un anno e mezzo però le cose non andarono troppo bene e i risultati non ci soddisfacevano. Carlo è una brava persona, sono suo amico, ha una tranquillità incredibile: ho visto tanti allenatori bravi tecnicamente, lui era sempre tranquillo, anche nei momenti difficili. Forse dovevamo aspettare un po' di più prima di separarci, però venivamo da una sconfitta pesante col PSG. Carlo è un grande personaggio: ricordo che quando toccò a me dirgli che era finita, mi venne quasi da piangere e lui si alzò, mi abbracciò e mi disse: "Va bene, non sei più il mio boss ma sei sempre un mio amico"

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.