Nuova occasione per Tedesco: allenerà lo Spartak Mosca fino al 2022

Il tecnico italiano aveva portato lo Schalke al secondo posto in Bundesliga nel 2018. Ora è pronto all'avventura russa: lo aspettano 1,5 milioni all'anno.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

A breve la firma. A breve una nuova avventura. Domenico Tedesco sta per risedersi in panchina. Lo farà su quella dello Spartak Mosca, il club più vincente di Russia. Il tecnico italiano sta chiudendo la trattativa di calciomercato con il club russo, mancano solo gli ultimi dettagli. Un accordo di massima però c'è già. Dovrebbe guadagnare 1,5 milioni all'anno fino al 2022. A 34 anni (compiuti lo scorso 12 settembre) sta per tuffarsi in una nuova esperienza. L'annuncio è atteso per oggi.

Segno che la trattativa di calciomercato con lo Spartak Mosca è molto ben avviato. Tedesco è sbarcato nella capitale russa ieri pomeriggio e l'intesa con i dirigenti del club sembra già raggiunta. Lo Spartak ha perso tutte e 5 le ultime partite giocate in campionato e, dopo 12 turni, si ritrova al nono posto con soli 14 punti in classifica. Troppo poco per una società che ha ambizioni di titolo. Per questo si è deciso di sollevare dall'incarico l'ucraino Serhij Kuznecov e di trovare una nuova guida tecnica.

Tedesco è stato esonerato a marzo dopo aver perso 7-0 contro il Manchester City negli ottavi di ritorno della Champions League. Nella stagione precedente però il tecnico italiano era riuscito a sorprendere tutti, portando lo Schalke non soltanto al secondo posto i classifica, ma anche a giocare un calcio divertente ed equilibrato.

Domenico Tedesco sta chiudendo la trattativa di calciomercato con lo Spartak Mosca
Domenico Tedesco sta chiudendo la trattativa di calciomercato con lo Spartak Mosca

Calciomercato, Tedesco a un passo dallo Spartak Mosca

Nell'estate del 2017 Tedesco si è seduto sulla panchina dello Schalke a soli 31 anni: è stato il tecnico più giovane di sempre a firmare un contratto con il club di Gelsenkirchen. Inizialmente i tifosi non erano convinti di lui, anche vista la sua scarsa esperienza (in prima squadra aveva guidato solo l'Aue, nella seconda serie, e per 11 partite). Con il tempo però i risultati gli hanno dato ragione, almeno nella prima stagione. Poi la squadra ha perso certezze. Anche questa esperienza però lo aiuterà nella nuova avventura.

Vota anche tu!

Ti piacerebbe vedere Tedesco in Italia?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Se la trattativa di calciomercato con lo Spartak si dovesse effettivamente chiudere Tedesco non sarebbe il primo italiano a lavorare in società: in rosa troverà infatti Andrea Romagnoli, portiere di riserva del club. C'è inoltre un buon feeling fra lo Spartak e gli italiani: el 2017 Massimo Carrera ha portato il club a vincere il titolo nazionale dopo 16 anni di attesa. In Russia hanno allenato anche Mancini (solo un anno) e Spalletti (per 5 stagioni), entrambi messi sotto contratto dallo Zenit. Se l'attuale commissario tecnico della nazionale italiana non è riuscito a conquistare trofei, Spalletti ha riempito la bacheca vincendo due volte il campionato oltre a una Coppa e una Supercoppa di Russia. Di buon auspicio per lo Spartak. In attesa della firma di Tedesco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.