Roma, Petrachi: "Non era mia intenzione offendere le donne"

Il dietrofront del direttore sportivo giallorosso.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

"Il calcio non è uno sport per signorine, è uno sport maschio. Altrimenti andiamo tutti a metterci le scarpette e facciamo danza classica". Queste le parole pronunciate dal direttore sportivo della Roma, Gianluca Petrachi, dopo la partita pareggiata 1-1 col Cagliari tra mille polemica. Nella serata di lunedì è arrivato però il dietrofront dell'ex dirigente del Torino: 

Intendo scusarmi se qualcuno si è sentito offeso dalle parole che ho utilizzato. Non era affatto mia intenzione insinuare che il calcio sia uno sport solo per uomini e non adatto alle donne. Ero molto arrabbiato perché non era stato convalidato un gol che ritenevo assolutamente regolare e volevo sottolineare quanto il calcio sia - ed è sempre stato - uno sport fisico e di contatto. Il calcio è di tutti e alla Roma siamo molto orgogliosi della nostra squadra femminile e di promuovere il calcio femminile

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.