Da leggenda a leggenda: Leo Messi a caccia del record di Pelé

Il brasiliano ha segnato 643 con la maglia del Santos, Leo lo potrebbe raggiungere già in questa stagione.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Da leggenda a leggenda, Leo Messi ha messo nel mirino Edson Arantes do Nascimento, per tutti semplicemente "Pelé". Se c'era qualcuno che poteva provare a battere il record di O' Rey, in fondo, non poteva che essere uno come la Pulce.

Un calciatore capace di riscrivere giorno dopo giorno nuove pagine di storia del calcio e che ha dominato insieme a Cristiano Ronaldo l'epoca recente di questo sport.

Adesso nel mirino ha un nuovo traguardo, che potrebbe tagliare (e superare) già in questa stagione se dovesse confermarsi sugli standard degli ultimi dieci anni. Il primato in questione è quello che è stato stabilito in 16 annate consecutive tra il 1956 e il 1974 da Pelé, capace di mettere a segno ben 643 reti indossando la stessa maglia, quella del Santos.

Due leggende del calcio, Messi e Pelé
Leggende del calcio: Messi e Pelé

Messi a caccia del record di Pelé

Arrivato al suo 16esimo anno tra i professionisti con il Barcellona, Messi - che ha già superato abbondantemente il secondo in classifica Gerd Muller, che in 15 stagioni al Bayern Monaco collezionò 565 centri - potrebbe eguagliare e sorpassare la leggenda brasiliana.

Con il gol realizzato al Siviglia nella sfida di Liga (il primo della sua stagione) è arrivato a quota 604 (suddivisi tra i 420 in campionato, i 112 in Champions League, i 51 in Copa del Rey, i 13 in Supercoppa spagnola, i 5 in Coppa del Mondo per club e i 3 in Supercoppa europea) in 691 partite giocate, per la media di 0,87 a gara.

Significa che gliene mancano 39 per pareggiare i conti, una cifra che potrebbe apparire insormontabile per un giocatore normale, ma non certo per Messi, che negli ultimi dieci anni ha sempre superato i 40 gol stagionali. Insomma, per provare a superare Pelé c'era bisogno di un'altra leggenda alla sua altezza. E Leo a Barcellona è qualcosa del genere, decisamente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.