Ancora razzismo in Premier League: insulti a Choudhury del Leicester

Il giocatore delle Foxes è stato insultato dopo il fallo che ha costretto Salah a uscire dal campo. Il club: "Abbiamo denunciato tutto alla polizia".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Un altro caso di razzismo scuote la Premier League: dopo la denuncia del Manchester United per gli insulti social rivolti a Paul Pogba, questa volta è il Leicester a protestare per lo stesso trattamento rivolto a Hamza Choudhury.

Il giocatore delle Foxes, criticato in queste settimane per il suo gioco falloso, ieri si è reso protagonista di un brutto tackle su Salah nella sfida contro il Liverpool che ha costretto l'egiziano a uscire zoppicando. Dopo la partita, l'inglese è stato oggetto di insulti razzisti e minacce sui social network.

Il Leicester ha rilasciato un comunicato in cui annuncia di aver denunciato ufficialmente il comportamento degli incivili che nella serata di ieri hanno letteralmente riempito di insulti e epiteti razzisti Choudhury auspicando che questo sia l'ultimo caso di un fenomeno ormai troppo frequente in Premier League (e non solo).

Siamo sconvolti da questi commenti che sono stati denunciati alla polizia e direttamente ai vertici di Twitter. Il comportamento discriminatorio non deve esistere nel calcio e nella società in generale. Faremo di tutto per punire i responsabili.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.